rotate-mobile
Economia

Più formazione per lavoratori e imprese con la fusione delle scuole edili delle province di Chieti e Pescara

Dopo la nuova Cassa Edile Chieti Pescara costituita a marzo, adesso nasce anche l’ente Scuola Edile delle due province

Fusione delle scuole edili delle province di Chieti e Pescara, in questo modo viene potenziata la formazione per lavoratori e imprese del settore.
È stato infatti sottoscritto nella sede di Formedil Pescara l’atto notarile di fusione tra i due enti provinciali.

Il nuovo ente Scuola Edile/Cpt - Ente unificato per la formazione la sicurezza delle province di Chieti e Pescara, in breve Formedil Chieti Pescara, sarà un vero centro di servizi formativi per le imprese edili delle due province, con l’obiettivo principale di fornire risposte ancora più tempestive a chi fa vita di cantiere e non vuole convivere con il rischio di infortunio.

La Scuola Edile, insieme alla Cassa Edile costituisce il sistema bilaterale territoriale grazie al quale gli operatori del settore, ovvero lavoratori e imprese, possono usufruire gratuitamente di corsi di formazione e aggiornamento e della consulenza in materia di sicurezza in cantiere e in azienda. Questo quanto dichiara Carlo Cericola, neo presidente Formedil Chieti Pescara, in rappresentanza di Ance Chieti Pescara: «Il sistema formativo edile garantisce l’aggiornamento continuo e la crescita professionale costante degli operatori del processo produttivo edilizio, rispondendo alle esigenze di qualificazione e riqualificazione del lavoratore edile richieste dal mercato. Questo è tanto più importante nel momento storico in cui stiamo vivendo, caratterizzato da grandi opportunità di crescita del settore e da ritmi molto veloci. Il neonato Formedil Chieti Pescara rappresenterà una nuova realtà dinamica ed efficiente che offrirà e implementerà i servizi formativi nel settore edile, al passo con i tempi».

Sarà affiancato dal vicepresidente Marco Ranieri di Fillea-Cgil Chieti Pescara e dai consiglieri Rosario Cardinale, Mario Tasso, Roberto Chiola, Carlo Luciani, Giulia Sergiacomo in rappresentanza di Ance Chieti Pescara, Louis Panza di Feneal-Uil Chieti Pescara, Lucio Girinelli di Filca-Cisl Chieti, Luigi Marinucci di Fillea-Cgil Chieti Pescara, Giovanni Panza di Feneal-Uil Chieti Pescara e Gianfranco Reale di Filca-Cisl Pescara. Invece questo evidenzia Luigi Di Giosaffatte, direttore generale di Confindustria Chieti Pescara e direttore Ance Chieti Pescara: «La fusione degli Enti scuola è la naturale conclusione del percorso avviato con la fusione delle Casse Edili: sono certo che porterà efficienza, ulteriore solidità di gestione e costituirà sempre più un valido affiancamento all’attività di impresa perché valorizzerà le competenze già presenti all’interno degli enti». Presenti all’atto di fusione anche Antonio D’Intino, rappresentante della parte datoriale nella sua qualità di presidente di Ance Chieti Pescara, e Pierluigi Balietti, libero professionista, come consulente per il progetto di fusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più formazione per lavoratori e imprese con la fusione delle scuole edili delle province di Chieti e Pescara

IlPescara è in caricamento