rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Economia

La denuncia di Federconsumatori sui rincari dei prezzi nei supermercati e negozi abruzzesi: "Stop a speculazioni"

L'associazione che tutela i consumatori lancia l'allarme dopo le numerose denunce ricevute dai cittadini di rincari ingiustificati di prodotti alimentari o per l'igiene personale

Stop a speculazioni commerciali per l'emergenza Coronavirus. A parlare è il presidente regionale di Federconsumatori Terenzi che lancia l'allarme dopo le numerose segnalazioni giunte dai cittadini sui rincari ingiustificati su prodotti alimentari, per l'igiene personale e delle casa, in diverse attività, supermercati e negozi di alimentari.

Secondo Federconsumatori, si tratta di un comportamento che ormai sta dilagando in tutta Italia, e che va monitorato con attenzione dalle forze dell'ordine, dall'antitrust e dal ministero dello sviluppo economico. Dopo i rincari su mascherine, gel per le mani, alcool, guanti ora è necessario intervenire per questa nuova ondata di vergognosi aumenti dei prezzi:

È necessario che le autorità preposte intervengano con urgenza per contrastare e stroncare queste gravi speculazioni a danno dei cittadini, impossibilitati, in ottemperanza a quanto disposto dal Governo, a spostarsi sul territorio in cerca di punti vendita che applichino prezzi più convenienti.
Non è mai il momento di lucrare, ma questo lo è meno che mai. E chi lo fa proprio in questo momento, a nostro avviso, dovrà essere punito con sanzioni più severe e rigide di quelle normalmente adottate

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La denuncia di Federconsumatori sui rincari dei prezzi nei supermercati e negozi abruzzesi: "Stop a speculazioni"

IlPescara è in caricamento