rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Economia

Federconsumatori scrive al Governo per il problema delle rette delle mense scolastiche e degli asili

L'associazione di tutela dei consumatori evidenzia come nel decreto "Cura Italia" non sia prevista alcuna sospensione o rimborso per le famiglie riguardante le rette delle mense scolastiche ed asili

Nessuna sospensione o intervento per le famiglie italiane ed abruzzesi, per quanto riguarda rette scolastiche, universitarie, delle mense scolastiche ed asili nido privati. Federconsumatori ha scritto al ministro dell'istruzione ed al capo dipartimento delle politiche per la famiglia per chiedere di intervenire, considerando che nel decreto "Cura Italia" non è prevista alcuna agevolazione.

Secondo Federconsumatori, con il presidente Viafora, i cittadini che già si trovano in precarie condizioni economiche per l'emergenza Coronavirus, sono impossibilitati a pagare per un servizio di cui non stanno usufruendo:

È impensabile che i cittadini continuino a far fronte a questi onerosi costi. Tale problema affligge soprattutto molte famiglie che risiedono in quelle aree del Paese in cui gli asili nido pubblici sono pochi o inesistenti e, anche le famiglie meno abbienti, sono costrette a pagare rette salate presso strutture private. Attendiamo che il Governo assuma presto un impegno in tal senso: si tratta di un doveroso atto di responsabilità per venire incontro alle esigenze delle famiglie in questa situazione già colma di preoccupazioni e difficoltà.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Federconsumatori scrive al Governo per il problema delle rette delle mense scolastiche e degli asili

IlPescara è in caricamento