rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Economia

Export in Abruzzo, Cna: "Nel 2013 l'Abruzzo va peggio del resto d'Italia"

Crolla l'export in Abruzzo, con dati peggiori rispetto a quelli della media nazionale. E' il quadro che emerge dall'analisi dei primi nove mesi del 2013, elaborato e commentato dalla Cna abruzzese

Export ai minimi storici in Abruzzo, con dati decisamente peggiori rispetto alla media nazionale, con l'eccezione del settore delle due ruote trainato dalla Honda, che ha fatto registrare una crescita importante.

Sono i dati snocciolati dalla Cna abruzzese grazie allo studio di Aldo Ronci. In Abruzzo l'export globale ha fatto registrare un fatturato in diminuzione di 170 milioni di euro rispetto al 2012, un calo del 3% a fronte di una media nazionale dello 0,3%.

Crolla l'export delle due ruote ed in generale della gran parte dei settori produttivi. Decrementi importanti, con i veicoli industriali, hanno colpito la farmaceutica (-98 milioni), la componentistica elettronica (-80), i prodotti in metallo (-80), l’abbigliamento (-67), gli articoli in pelle (-16).

Oltre alle due ruote, dati positivi anche per l'export dei prodotti in gomma, mentre cresce lievemente anche l'agroalimentare, anche se di molto al di sotto della media nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Export in Abruzzo, Cna: "Nel 2013 l'Abruzzo va peggio del resto d'Italia"

IlPescara è in caricamento