Economia

Fisco: in Abruzzo incassati nel 2010 173 milioni di euro

Cresce anche in Abruzzo, come nel resto del Paese, la somma effettivamente ricossa dall'Agenzia delle Entrate nel 2010, con un incremento pari all'8%. Controlli a tutto campo per stanare i "furbi"

Cresce anche in Abruzzo, come nel resto del Paese, la somma effettivamente ricossa dall'Agenzia delle Entrate nel 2010.

La Direzione Regionale dell'Abruzzo, infatti, ha comunicato i dati relativi all'azione di prevenzione e contrasto all'evasione fiscale per quanto riguarda lo scorso anno.

Il Fisco, nella nostra Regione, ha riscosso effettivamente circa 173 milioni di euro, con un incremento di 12,5 milioni rispetto al 2009.

Aumentano le somme riscosse con versamenti diretti, mentre calano quello riscosse a mezzo ruolo.

I controlli hanno interessato sia le imprese di grandi dimensioni, che quelle medio/piccole.

Sono state prodotte 1.222 contestazioni nei confronti di persone fisiche, contenenti maggiori imposte per 12 milioni di euro.

Buoni risultati anche dalla task-force Antifrode che ha accertato una maggiore imposta IVA constatata di 13,4 milioni di euro ed euro 44,7 mln per rilievi imposte dirette.

I controlli hanno interessato anche il settore terziario, compresi gli enti no profit. I rilievi hanno portato alla luce ben 4 milioni di euro di base imponibile e 435 mila euro di Iva non versata in questo settore, al fine di contrastare gli abusi di chi sfrutta queste agevolazioni per fini commerciali.

Il Direttore Regionale, Rossella Rotondo, ha parlato di risultati positivi ottenuti grazie all'impegno ed alla professionalità dei funzionari, anche grazie all'assistenza diretta fornita ai contribuenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fisco: in Abruzzo incassati nel 2010 173 milioni di euro

IlPescara è in caricamento