Lunedì, 14 Giugno 2021
Economia

Emergenza smog: scende a 19 gradi la temperatura massima dei riscaldamenti

L'amministrazione comunale ha partecipato oggi alla prima riunione operativa riguardante il problema dell'inquinamento atmosferico in città valutando i primi provvedimenti da mettere in campo

Una serie di provvedimenti per diminuire l'inquinamento atmosferico in città, anche se i dati diffusi dall'Arta non mostrano per ora particolari situazioni d'emergenza. Anche l'amministrazione comunale con l'assessore Scotolati ed il vicesindaco Del Vecchio, ha partecipato al tavolo operativo assieme al CETEMPS, Centro di Eccellenza Tecniche di Telerilevamento e Modellistica Numerica per la Previsione di Eventi Meteo Severi dell'Università de L'Aquila.

Gli assessori hanno ricordato: "La legge impone l’adozione di misure in caso del verificarsi di più di 35 superamenti annui del valore massimo accettabile delle Pm10 (la soglia è di 50 microgrammi a metro cubo). Al momento questo limite non è stato superato in nessuna zona della città, in realtà dalla lettura dei resoconti si riscontra che è solo la centralina situata in via Sacco quella che registra il maggior numero di “sforamenti”. Una problematica, quella della qualità dell’aria che ci impegna a prevedere azioni a breve, medio e lungo termine."

SMOG, NO ALLE DOMENICHE ECOLOGICHE

Gli amministratori hanno aggiunto che una delle prime cause è quella delle emissioni dagli impianti di riscaldamento, e su questo presto ci sarà una prima ordinanza che obbligherà a non superare i 19 gradi nelle abitazioni, come avviene già negli edifici pubblici, limitando anche l'uso di camini e stufe a legna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza smog: scende a 19 gradi la temperatura massima dei riscaldamenti

IlPescara è in caricamento