Economia

Emergenza Neve: associazioni economiche chiedono proroga delle tasse

Api - Cna - Confartigianato - Cofesercenti - Confindustria Abruzzo, denunciano che al momento non esiste alcuna intesa tra uffici centrali dell'Agenzia delle Entrate e quelli periferici, per il rinvio del pagamento delle imposte

Api - Cna - Confartigianato - Cofesercenti - Confindustria Abruzzo, denunciano che al momento non esiste alcuna intesa tra uffici centrali dell'Agenzia delle Entrate e quelli periferici, per il rinvio del pagamento delle imposte in tema di contributi previdenziali che scade oggi, 16 febbraio.

Questo nonostante - denuncia la nota congiunta delle associazioni - l'Agenzia nazionale abbia chiarito attraverso un comunicato dell'8 febbraio scorso, che i contribuenti domiciliati nelle zone interessate dalle recenti eccezionali precipitazioni nevose, sarà valutata la disapplicazione per causa di forza maggiore delle sanzioni previste per ritardi nell’effettuazione degli adempimenti tributari.

Nonostante la richiesta pressante formulata dalle associazioni d'impresa; nonostante siano stati messi in campo gli atti deliberativi richiesti dalla stessa Agenzia delle Entrate, come ha fatto la Regione Abruzzo con la delibera del 9 febbraio scorso di “dichiarazione della eccezionalità degli eventi''.

Le associazioni dichirano che continueranno l’azione per veder riconoscere, anche nei prossimi giorni, la non applicabilità delle sanzioni per le imprese della nostra regione che non fossero in grado di rispettare la scadenza di domani a causa dei gravi danni economici derivanti dalle condizioni atmosferiche delle ultime settimane. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza Neve: associazioni economiche chiedono proroga delle tasse

IlPescara è in caricamento