Stop alcolici, Confartigianato incontra il sindaco: "Salvare piazza Muzii"

Carlo Masci ha ricevuto i rappresentanti dell'associazione insieme ad alcuni esercenti, che hanno ipotizzato la presenza della vigilanza privata per garantire il rispetto delle regole, chiedendo però al contempo di consentire l'asporto

Dopo l'ordinanza comunale sullo stop alla vendita e al consumo di alcolici, scattato nello scorso weekend, Confartigianato ha incontrato il sindaco lanciando un appello: "Bisogna salvare piazza Muzii, uno dei fiori all'occhiello di Pescara".

Carlo Masci ha ricevuto stamane tutti i rappresentanti dell'associazione insieme ad alcuni esercenti, che hanno ipotizzato la presenza della vigilanza privata per garantire il rispetto delle regole, chiedendo però al contempo di consentire l'asporto in plastica, in modo da individuare facilmente chi abbia acquistato alcolici altrove: "L'asporto, in questo momento, con la drastica riduzione dei posti a sedere - hanno evidenziato i gestori dei locali - è uno dei pochi fattori che ci consentono di sopravvivere. L'ordinanza che vieta l'asporto andrebbe rivista, se non revocata".

Così Confartigianato Imprese in una nota:

"Garantire la salute pubblica e, al contempo, favorire la ripresa di un settore economico strategico per Pescara, cioè quello della zona di piazza Muzii, distretto food and beverage più importante d'Abruzzo. Nelle scelte c'è bisogno di moderazione e di buonsenso. Deve essere chiaro a tutti che, dopo il lockdown, chi oggi non può ripartire rischia di morire. Ben vengano i controlli e il rispetto delle regole, ma non possono essere gli esercenti a pagare gli errori commessi da altri".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All'incontro odierno era presente anche l'assessore al commercio Alfredo Cremonese. Ricordiamo che l'ordinanza firmata venerdì 20 maggio proibisce la vendita di alcolici per asporto dalle 20 alle 7 e fissa gli orari di chiusura dei locali, a mezzanotte nei giorni infrasettimanali e all'una nei weekend.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo l'asse attrezzato, auto si ribalta e prende fuoco: tamponamento tra altre 4, ferite 6 persone [FOTO]

  • Morto l'uomo di Città Sant'Angelo colto da un infarto mentre correva con la moglie

  • Omicidio Jennifer Sterlecchini: annullata la condanna a 30 anni di carcere per Davide Troilo

  • Malore nel bagno di un autogrill sull’A14, muore un uomo

  • Pochi minuti e il cielo diventa scuro sopra Pescara, e viene giù il temporale [FOTO-VIDEO]

  • Camionista beccato con oltre mezzo chilo di cocaina a Pescara Colli: arrestato dai carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento