rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Economia

Turismo: tra gennaio e agosto 2022 in Abruzzo presenze su del 16 per cento e un importante ritorno dei turisti stranieri

A fornire i dati provvisori è l'assessore regionale Daniele D'Amario al termine dell'Ttg di Rimini che per gli imprenditori di settore si chiude con un bilancio positivo per il territorio

I dati provvisori sulle presenze turistiche in Abruzzo nel periodo gennaio-agosto 2022 sono decisamente incoraggianti. A snocciolarli, al termine della tre giorni della Ttg travel experience di Rimini, è l'assessore regionale al turismo Daniele D'Amario. I dati del periodo nel 2022 rispetto allo stesso del 2021, spiega, “hanno registrato un aumento di circa il 16 per cento di presenze e del 17 per cento di arrivi, con una punta del 12 per cento di arrivi da parte di turisti italiani e 70 per cento degli stranieri, che naturalmente nel 2021 erano stati bloccati dalla pandemia. Questi numeri segnano un recupero importante rispetto al 2019, l’ultima vacanza prima della pandemia”.

Una ripresa cui proprio all'apertura della 59esima edizione della manifestazione b2b di riferimento per la promozione e la commercializzazione dell’offerta turistica italiana nel mondo, l'assessore aveva accennato. Positivo anche il bilancio degli imprenditori che hanno partecipato alla manifestazione che fotografano una situazione in linea con i numeri rilevati. Secondo gli operatori, infatti, si è registrato un ritorno importante degli operatori stranieri, soprattutto europei e in particolare Germania, Scandinavia e Paesi Bassi, che hanno avuto “interesse di approfondire la conoscenza dei prodotti e dei servizi che da sempre rappresentano i punti di forza del turismo abruzzese: il mare con le spiagge e con la costa dei Trabocchi, l’immediato entroterra con i borghi e con gli itinerari enogastronomici, la montagna per l’imminente stagione invernale e, trasversalmente, la possibilità di intercettare i trend che indicano il desiderio sempre più forte di una vacanza attiva, dell’escursionismo, delle due ruote, del viaggio in camper, con maggiore attenzione alla sostenibilità e alla qualità della vita e dell’ambiente”, si legge nella nota diffusa dalla Regione. Nel corso della tre giorni nello stand, grazie al lavoro svolto dall'assessorato regionale al turismo e le camere di commercio Chieti-Pescara e Gran Sasso d'Italia, si sono svolti oltre 200 incontri per favorire la partecipazione gratuita di 19 operatori della nostra regione, con 8 Dmc (Destination management company), 2 consorzi turistici e 11 imprenditori del settore oltre ai rappresentanti dei parchi nazionali d’Abruzzo e della Maiella e del parco naturale regionale Sirente Velino.

Caratteristiche, quella dell’offerta abruzzese, che hanno incrociato perfettamente il tema portante del market place turistico di Italian exhibition group “Unbound, il viaggio senza vincoli”, il cui filo conduttore è la rottura dei vincoli del consueto, ripensare al concetto di viaggio non solo come visita di luoghi diversi ma anche nella sua dimensione esperienziale, come lo vivrebbe un residente. Dalla costa ci si sposta nell’entroterra, alla scoperta di quel che ancora è poco noto. La curiosità per i luoghi si sposa con la pratica del workation e ridefinisce la quotidianità del turista.

“Anche in questa occasione – dichiara Daniele D’Amario, assessore al turismo e coordinatore del settore nella conferenza delle Regioni – abbiamo dimostrato che le istituzioni se si muovono mettendo insieme le risorse e con un’unica strategia possono guidare il cambiamento e fare la differenza in settori strategici promuovendo il territorio e tutte le sue eccellenze, quelle già note e quelle ancora da scoprire”.

Queste le Dmc, i consorzi e gli operatori presenti nello stand Abruzzo: Costa dei Trabocchi, Terre del Sangro Aventino, Hadriatica, Riviera Borghi Acquaviva, Gran Sasso d’Italia-L'Aquila e Terre Vestine, Gran Sasso-Monti della Laga-Cuore dell’Appennino, Marsica Terrextra, AQ Abruzzo qualità, associazione AlberghiAmo, associazione culturale Wedding Bureau Consulting, consorzio Abruzzo Travelling, consorzio Riviera del Sole, Abruzzo esperienziale, Abruzzo wine experience, Amoroso viaggi, Apulia hotel, Cirelli farm glamping, Dimore montane, Grotte di Stiffe, hotel Regent, Il Bosso, Italian hotel group Hhlding, Majellando.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo: tra gennaio e agosto 2022 in Abruzzo presenze su del 16 per cento e un importante ritorno dei turisti stranieri

IlPescara è in caricamento