Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Economia

Danni da maltempo, per il pescarese servono 100 milioni di euro

L'allarme del Presidente della Provincia, Di Marco: "Qui frane, strade chiuse e case evacuate". Intanto rimane chiuso per frana il tratto Pianella-Cartiera della Sp 20. E il sindaco di Penne, Semproni, avverte: "La città rischia la morte clinica, siamo in ginocchio"

"Servono subito 100 milioni di euro per risolvere i problemi causati dall'emergenza maltempo". Lo ha detto il presidente della Provincia di Pescara, Antonio Di Marco, incontrando i parlamentari pescaresi. In provincia ci sono frane, case evacuate, strade chiuse perché non più praticabili, scuole danneggiate e inaccessibili. Di Marco, presidente Upi Abruzzo (Unione Province italiane), nell'incontro ha illustrato l'elenco degli investimenti necessari per ripristinare la viabilità provinciale (almeno 31,2 milioni), e di quelli per porre rimedio ai danni di terremoto e maltempo nelle scuole, oltre sei milioni.

Se si sommano queste cifre alle richieste dei Comuni, che hanno presentato una stima dettagliata dei danni quantificabile in complessivi 60 milioni, si arriva quasi a cento milioni. Da qui la richiesta a Governo e Parlamento di "affrontare il caso Abruzzo e quello della Provincia di Pescara con un'attenzione ulteriore". Province di Pescara, Teramo e Chieti saranno alla manifestazione di Roma del prossimo 2 marzo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danni da maltempo, per il pescarese servono 100 milioni di euro

IlPescara è in caricamento