Economia

Crisi Ucraina, l'allarme di De Cecco: "Crollano le esportazioni di pasta"

L'imprenditore della pasta Filippo De Cecco lancia l'allarme relativo al crollo delle esportazioni di pasta in Russia, a seguito delle sanzioni occidentali derivanti dalla crisi politica e militare in Ucraina

Crollano le esportazioni in Russia di pasta De Cecco. E' quanto ha dichiarato l'imprenditore Filippo Antonio De Cecco, a seguito della crisi politica e militare in Ucraina.

Con le sanzioni occidentali introdotte nelle ultime settimane, c'è stato un calo del 30% rispetto alle stime precedenti, a causa dei ristoranti italiani che hanno chiuso.

Molti di questi importavano salumi e formaggio, e nonostante la pasta non sia fra i prodotti bloccati, per molti è scattata comunque la chiusura.

I ristoranti italiani erano proprio fra i primi clienti della De Cecco in Russia.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi Ucraina, l'allarme di De Cecco: "Crollano le esportazioni di pasta"
IlPescara è in caricamento