rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Economia

Coronavirus, la proposta di Padovano: “Consentire il take away da dopo Pasqua”

Il consigliere nazionale della Fipe, pescarese, chiede di “permettere almeno l’asporto sul posto” per agevolare il riavvio delle attività. E pensa anche alla prossima stagione estiva: “La situazione è davvero drammatica”

Il pescarese Riccardo Padovano, consigliere nazionale della Fipe, chiede di “consentire il take away da dopo Pasqua” per agevolare il riavvio delle attività. 

“La situazione che stanno vivendo bar, ristoranti, pasticcerie, gelaterie, pizzerie e tutti i pubblici esercizi rappresentati è davvero drammatica - afferma Padovano - Abbiamo avanzato al Governo la proposta di permettere da dopo Pasqua almeno l’asporto sul posto. Dopo, appena sarà possibile riaprire, occorrerà una deroga all’occupazione del suolo pubblico da parte dei Comuni al fine di potere usufruire al massimo, laddove possibile, di spazi all’aperto”.

Padovano pensa anche alla prossima stagione estiva:

"Ci auguriamo di salvare parzialmente la stagione balneare in considerazione del fatto che da sempre i nostri stabilimenti sono abituati a distanziare adeguatamente gli ombrelloni. Inoltre si prevede che in estate ci sarà un turismo di prossimità con spostamenti brevi in cerca di località sicure e crediamo che da questo punto di vista il turismo balneare abruzzese possa attirare utenza dalle regioni vicine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la proposta di Padovano: “Consentire il take away da dopo Pasqua”

IlPescara è in caricamento