rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Economia

Coronavirus, l'Aniac scrive a Conte e Di Maio: "Ora più che mai occorre un Piano Shock"

Il presidente regionale Tommaso Rutolo ha infatti inviato una lettera al presidente del consiglio e al ministro degli esteri, nonché ai ministri Catalfo, Patuanelli, Gualtieri, De Micheli e Amendola, per chiedere un aiuto concreto

Coronavirus, l'Aniac (Associazione nazionale Imprenditori, Artigiani, Commercianti e Imprese Agricole) scrive a Conte e Di Maio lanciando un appello: "Ora più che mai occorre un Piano Shock".

Il presidente regionale Tommaso Rutolo ha infatti inviato una lettera al presidente del consiglio e al ministro degli esteri, nonché ai ministri Catalfo, Patuanelli, Gualtieri, De Micheli e Amendola, per chiedere un aiuto concreto:

"Le misure varate dal Governo,per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da Covid-19 non sono del tutto sufficienti a sostenere sia le imprese che i liberi professionisti in questo momento di crisi economica. Il Decreto “Cura Italia” non affronta le tante problematiche che tutto il mondo produttivo ha evidenziato, ponendo gli imprenditori in una condizione psicologica di totale incertezza".

Per tale ragione, Rutolo afferma:

"Ora più che mai occorre un Piano Shock che sostenga maggiormente la liquidità delle imprese. Per questo chiediamo, per quelle imprese che non ricorrono all'attuazione della Cassa Integrazione in deroga, l'esenzione totale dei pagamenti delle scadenze fiscali e contributive almeno fino a settembre 2020. E chiediamo l'estensione del credito di imposta anche per i contratti di locazione che interessano le categorie A10".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'Aniac scrive a Conte e Di Maio: "Ora più che mai occorre un Piano Shock"

IlPescara è in caricamento