Contributo straordinario di 500 mila euro dalla Regione per l'aeroporto d'Abruzzo

Il mezzo milione di euro va a coprire parte delle spese sostenute dalla società che gestisce l'aeroporto d'Abruzzo negli oltre 70 giorni di apertura per l'emergenza Covid-19 (Coronavirus)

Ammonta a 500 mila euro il contributo straordinario in favore della Saga grazie all'emendamento approvato dal consiglio regionale.
Il mezzo milione di euro va a coprire parte delle spese sostenute dalla società che gestisce l'aeroporto d'Abruzzo negli oltre 70 giorni di apertura per l'emergenza Covid-19 (Coronavirus).

Quasi 400, tra decolli e atterraggi di elicotteri di soccorso, emergenza e sicurezza, in servizio da Macerata a Foggia, fino a Roma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Ringrazio tutti», dichiara Enrico Paolini, presidente della Saga, «personale in primis, forze dell'ordine tutte, elisoccorso, vigili del fuoco, capitaneria e quanti, con grande sacrificio e rischio personale, hanno servito insieme a noi l'Abruzzo e il Paese. Grazie al presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, e a tutte le forze politiche regionali in consiglio, per avere compreso che senza il nostro aeroporto, l'Abruzzo tornerebbe indietro di trenta anni. Cercheremo con modestia e impegno massimo di tornare presto ai numeri record del 2019. Forza Abruzzo!».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo si toglie la vita, tragedia nel Pescarese

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

Torna su
IlPescara è in caricamento