Economia

Consumi: in Abruzzo si mangia meno ma si spende per il benessere

Secondo lo studio commissinato da Confesercenti Abruzzo sui consumi nella nostra regione, continuano a calare le spese alimentari, mentre cresce il budget per la cura della persona e benessere

Secondo lo studio commissionato da Confesercenti Abruzzo sui consumi nella nostra regione, continuano a calare le spese alimentari, mentre cresce il budget per la cura della persona e benessere.

E' quanto emerge analizzando il dato di ottobre: le spese per generi alimentari scendono dello 0,3% rispetto a settembre e dello 0,2% rispetto allo stesso mese del 2009, mentre si ferma la caduta del settore abbigliamento, che cresce dello 0,1%.

Bene il settore della cura della persona e del benessere, che nonostante la crisi fa registrare un aumento della spesa dell'1,7%.

A livello nazionale, la fiducia e le previsioni delle imprese commerciali sono positive, con un indice che sale da 101,7 a 102,5 punti Isae. Una chiara volontà delle imprese di non mollare e resistere alla crisi che sembra durare più del previsto. Positive le previsioni anche per il settore produzione.

Calano invece la fiducia e le aspettative delle imprese dei servizi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consumi: in Abruzzo si mangia meno ma si spende per il benessere

IlPescara è in caricamento