rotate-mobile
Economia

Coronavirus, Confcommercio chiede di interrompere le aperture domenicali

Il presidente Danelli fa sapere che è stata inviata una nota al governatore Marsilio per chiedere l’emanazione di un’ordinanza regionale relativa alla chiusura domenicale di tutte le attività, ad esclusione delle farmacie

Confcommercio Pescara chiede ufficialmente di interrompere le aperture domenicali. Il presidente Franco Danelli fa sapere che l'associazione ha inviato una nota al governatore Marco Marsilio per chiedere l’emanazione di un’ordinanza regionale relativa alla chiusura domenicale di tutte le attività, ad esclusione delle farmacie.

“Si tratterebbe - dice Danelli - di una misura in grado di ridurre quasi totalmente la circolazione delle persone nelle domeniche interessate e che consentirebbe di venire incontro alle esigenze di salute di imprenditori e lavoratori garantendo loro almeno una giornata a settimana di totale chiusura. Andrebbe consentita l’apertura solo delle farmacie in quanto erogatrici di un servizio davvero essenziale ed indifferibile in caso di necessità immediata. Crediamo che la situazione che stiamo osservando, con l’aumento delle persone contagiate e delle vittime, supporti ampiamente la nostra richiesta”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Confcommercio chiede di interrompere le aperture domenicali

IlPescara è in caricamento