Giovedì, 23 Settembre 2021
Economia

Confcommercio lamenta: “Saldi invernali non ancora iniziati, il maltempo frena le vendite”

Secondo l'associazione, è colpa del perdurare del maltempo e della difficile situazione economica. L'unico giorno in cui si è lavorato è stato l'ultimo sabato, ma comunque i fatturati non sono stati paragonabili ai primi giorni delle vendite a saldo degli anni passati

Dopo la falsa partenza del primo weekend dei saldi a causa della neve, la Confcommercio di Pescara ha effettuato un nuovo sondaggio presso i propri associati per verificare l’andamento delle vendite di fine stagione dopo 10 giorni da loro inizio. Purtroppo tutti hanno confermato che il perdurare del maltempo e delle temperature rigide non hanno aiutato la partenza dei saldi già problematica a causa della difficile situazione economica delle famiglie.

L’unico giorno in cui si è lavorato è stato l’ultimo sabato, grazie anche alla breve tregua del maltempo, ma comunque i fatturati non sono stati paragonabili ai primi giorni delle vendite a saldo degli anni passati. Quindi per ora nessun effetto saldi e calo nella vendite rispetto all’anno passato che oscilla fra il meno 20% e il meno 40%.

La situazione è per ora critica e si spera nel miglioramento del clima per far ridare slancio agli acquisti. Viene ribadita la forte lamentela nella gestione delle emergenze legate al maltempo in quanto anche oggi l’Amministrazione si trova in difficoltà con strade chiuse e allagate. Pescara Colli è bloccata e la Zona Stadio è allagata. Infine, come sempre sostenuto dalla Confcommercio di Pescara, tutti i commercianti hanno ribadito che la data di partenza dei saldi è troppo anticipata e andrebbe riportata a fine febbraio come avveniva fino a qualche anno fa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confcommercio lamenta: “Saldi invernali non ancora iniziati, il maltempo frena le vendite”

IlPescara è in caricamento