menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Confcommercio Pescara: "No alle targhe alterne"

Un secco no da parte di Confcommercio Pescara alle targhe alterne, misura che nelle prossime settimane dovrebbe interessare la nostra città il martedì e giovedì. "Danneggeranno i commercianti"

No alle targhe alterne per risolvere il problema dell'inquinamento in città. Sulla questione dell'emergenza smog e della misura che nelle prossime settimane (ogni martedì e giovedì) dovrebbe entrare in vigore, interviene Confcommercio Pescara.

Secondo l'associazione di categoria, la misura non solo non risolverà in modo definitivo il problema ma causerà anche un danno ai commercianti, oltre che disagi per chi deve entrare in città per motivi di lavoro.

"D’altronde, come già detto nella nostra lettera e nella riunione del 30 dicembre, l’inquinamento atmosferico nei centri cittadini è causato solamente in minima parte, circa il 5%, dalle auto e quasi totalmente dalle emissioni per il riscaldamento degli edifici e delle attività produttive. Va invece snellito il traffico, costituito in massima parte da vetture in cerca di parcheggio, con un intelligente piano parcheggi che parta dalla riqualificazione dell’area di risulta per arrivare all’individuazione di nuove aree per la sosta a tariffe, comunque, accessibili." ha dichiarato Confcommercio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento