rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Economia

Padovano (Confcommercio): "Contratti stagionali per gli ucraini fuggiti dalla guerra"

La proposta del presidente della sezione Pescara per avviare la formazione e l'assunzione temporanea dei profughi negli stabilimenti balneari, i ristoranti e pubblici esercizi della città

Contratti stagionali negli stabilimenti balneari, i ristoranti e i pubblici esercizi di Pescara per gli ucraini sfuggiti alla guerra. A lanciare l'iniziativa è il presidente della Confcommercio Pescara Riccardo Padovano. “Vogliamo dare un segnale concreto di vicinanza al popolo ucraino – dichiara -. Ci rivolgiamo in particolare ai giovani e alle giovani che sono in fuga dal loro paese a causa di una guerra insensata ed ai quali va offerta una nuova prospettiva di vita. Vogliamo mettere in campo tutto ciò che è nelle nostre possibilità coniugando la necessità di integrazione dei profughi ucraini con le opportunità di lavoro che le nostre aziende possono offrire nel periodo estivo”.

Padovano fa quindi sapere che è stato attivato l'ente bilaterale di riferimento della Confcommercio “per valutare la possibilità di erogare una prima formazione di base, in particolare per ciò che concerne la lingua, così come pensiamo di poter attingere alle risorse del fondo nuove competenze per formare più nello specifico le figure che possono essere di interesse per il nostro comparto. Si tratta di una soluzione temporanea, ma crediamo sia fondamentale offrire una primo inserimento nel mondo del lavoro per favorire una definitiva integrazione di queste persone in fuga dalla guerra che devono poter pensare di ricostruirsi una vita”, conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padovano (Confcommercio): "Contratti stagionali per gli ucraini fuggiti dalla guerra"

IlPescara è in caricamento