menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Confesercenti: "Una boccata d'ossigeno ma non basta"

Interviene anche il Fiba di Confesercenti in merito all'approvazione del decreto Milleproroghe del Governo che ha autorizzato le concessioni demaniali almeno fino al 2015. L'associazione esprime soddisfazione ma ricorda che il problema è ancora grave e presente

Il Fiba Confesercenti interviene in merito alla decisione del Governo di prorogare le concessioni demaniali ai balneatori almeno fino al 2015.

 «La proroga delle concessioni demaniali al 2015 è una importante boccata d’ossigeno per la categoria, e per questo ringraziamo l’assessore Di Dalmazio. Ma il problema resta con tutta la sua gravità e a preoccuparci è ora anche la posizione ufficiale di alcune associazioni di categoria che vorrebbero eliminare le piccole e medie imprese balneari» afferma l'associazione.

 «Questo primo risultato è il frutto di un lavoro congiunto di Confesercenti e Confcommercio, che rappresentando la stragrande maggioranza della categoria hanno proceduto insieme nella difesa delle piccole e medie imprese balneari.

Ma ci preoccupa» dice Fiba «la posizione di chi, anche nella categoria dei balneari, rappresenta il grande capitale finanziario che ha tutto l’interesse ad abolire il diritto d’insistenza degli attuali concessionari. Si è creato un fronte, ampiamente minoritario sotto il profilo dei numeri, che punta a scardinare le Pmi balneari e consegnare le spiagge ai grandi gruppi industriali spesso stranieri. Con il rischio che sul mare si creeranno tanti fast-food. Ma Confesercenti e Confcommercio continueranno a battersi a difesa dei piccoli e medi imprenditori che hanno investito e continuano a rischiare in prima persona».
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento