rotate-mobile
Economia

Direttiva Bolkestein: il sindaco Masci ribadisce la volontà di "essere pronto a tutelare le imprese balneari"

Per Claudia Mazza, presidente Fee, "è bene trovare una soluzione, in grado di accontentare tutti, dal momento che le imprese balneari rappresentano una ricchezza per il territorio"

Il sindaco Carlo Masci ribadisce la volontà di essere «pronto a tutelare le imprese balneari che, da anni, operano sul territorio, nel pieno rispetto dell'ambiente circostante». Lo dice, a margine della cerimonia ufficiale di consegna della bandiera blu, rispondendo a una domanda de IlPescara sulla direttiva Bolkestein. La nuova stagione balneare, a Pescara come altrove, parte infatti con l’incertezza dovuta all’ultima sentenza del Consiglio di Stato che conferma la scadenza delle concessioni demaniali per le spiagge al 31 dicembre dello scorso anno. I balneatori e le associazioni di categoria chiedono una legge di riordino, «data la confusione dovuta a pronunciamenti diversi sul tema in questione». Nella sala consiliare di Palazzo di Città, alla cerimonia, erano presenti, tra gli altri, alcuni imprenditori balneari della città, invitati a ritirare il riconoscimento. Il cielo, però, non è così limpido all’orizzonte. 

Il sindaco Masci ha sottolineato: «Purtroppo ormai da troppi anni viviamo questa situazione di incertezza, ampliata da sentenze del consiglio di stato che provocano sconcerto. Noi riteniamo che la storia, la tradizione e la cultura delle nostre spiagge e di chi ha creato impresa debba essere tutelato. Se toccherà ai comuni farlo, augurandoci che in Europa si riesca ancora a incidere, certamente terremo bene a mente chi ha operato e chi può continuare a fare il bene del nostro territorio attraverso le attività che ha svolto e che penso potrà continuare a svolgere».

«Posso capire che chi ha lavorato per tanti anni e ha investito sul proprio territorio possa avere le giuste preoccupazioni», ha aggiunto Claudio Mazza, presidente Fee (Foundation for Enviromental in Education). «Penso sia importante trovare una possibile soluzione, in grado di accontentare tutti, dal momento che queste imprese rappresentano una grande ricchezza per il territorio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Direttiva Bolkestein: il sindaco Masci ribadisce la volontà di "essere pronto a tutelare le imprese balneari"

IlPescara è in caricamento