rotate-mobile
Economia

Decoro e commercio, pugno duro sui locali sfitti e stop alla vendita itinerante

Le misure sono contenute in una delibera firmata da Piero Giampietro e illustrata assieme all’assessore Cuzzi. La proposta: concordare con le associazioni di categoria il blocco per 12 mesi alle nuove aperture di attività dedicate alla sola somministrazione di bevande

Sanzioni più severe contro il degrado dei locali sfitti, divieto di vendita itinerante e ambulante, stop per 12 mesi alle nuove aperture di alcuni tipi di locali dedicati alla sola somministrazione di bevande. Sono alcune misure contenute nella proposta di delibera consiliare presentata dal consigliere comunale Piero Giampietro, presidente della commissione Commercio del consiglio comunale, e illustrate assieme all’assessore al Commercio Giacomo Cuzzi.

La proposta prevede, fra le altre misure, l’inasprimento delle sanzioni per i proprietari dei locali sfitti tenuti in termini indecorosi: avranno l’obbligo mensile di pulire vetrine e saracinesche, assicurarne l’oscuramento con colori neutri, rimuovere le insegne delle attività cessate, mettere il 30% della superficie della vetrina a disposizione delle iniziative promozionali del Centro commerciale naturale. La sanzione proposta per chi non rispetta tali obblighi va dai 500 ai 5mila euro.

La proposta di delibera prevede poi di vietare la vendita itinerante di prodotti alimentari e non alimentari in tutto il perimetro centrale così da dare una risposta anche alla lotta alla contraffazione e interviene anche sulla somministrazione di bevande: viene proposto di concordare con le associazioni di categoria il blocco per dodici mesi alle nuove aperture di attività dedicate alla sola somministrazione di bevande e di attività come centri scommesse, money transfer, attività di fast food (salvaguardando invece la ristorazione tradizionale) e di vietare la promozione di prezzi di favore sugli alcolici (cosiddetti “cicchetti”). Infine, dalle 22 in poi la proposta di delibera prevede che si possano consumare alcolici solo nei pubblici esercizi e nelle loro pertinenze. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decoro e commercio, pugno duro sui locali sfitti e stop alla vendita itinerante

IlPescara è in caricamento