rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Economia

Scontro sul commercio, Chiarolla (Ascom) alla capogruppo FdI Zamparelli: "A Cremonese non serve un avvocato"

La presidente dell'associazione di categoria risponde alla consigliera comunale che l'ha attaccata ieri dopo le parole con cui aveva definito il lavoro fatto dall'assessore al commercio chiedendone le dimissioni: "Io rispondo ai miei associati e il mio presidente"

“Non sono tenuta a rispondere alla Zamparelli in nessun modo su nessun argomento e in nessuna sede. Rispondo unicamente ai miei associati, al mio presidente regionale Allegrino, ai commercianti, categoria della quale faccio parte e nella quale faccio fatica a collocarla e semmai rispondo all'assessore Alfredo Cremonese. Non credo che l'assessore abbia bisogno dell'avvocato difensore o della badante ogni qualvolta gli vengono rivolte delle critiche”.

Con queste parole Olivia Chiarolla, presidente Ascom Pescara, replica alla capogruppo comunale di Fratelli d'Italia Zaira Zamparelli che ha a sua volta risposto ieri alle parole che la Chiarolla ha rilasciato a IlPescara. Parole rivolte all'assessore comunale Alfredo Cremonese cui è tornata a chiedere di lasciare la delega al commercio non avendo dimostrato nei due anni di assessorato, sostiene la presidente Ascom, di saper sostenere la categoria. Di qui la replica della Zamparelli che l'ha accusata di non aver mai presentato una proposta concreta, ma per Chiarolla a parlare, nel caso, dovrebbe essere Cremonese. Ad infiammare lo scontro è stata la mancata programmazione della Notte dei saldi che si sarebbe dovuta tenere questa sera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontro sul commercio, Chiarolla (Ascom) alla capogruppo FdI Zamparelli: "A Cremonese non serve un avvocato"

IlPescara è in caricamento