rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Economia Bussi sul tirino

Coldiretti sui cinghiali nella scuola di Bussi: "Emergenza non più rinviabile, ormai è un allarme sociale"

Coldiretti Abruzzo commenta l'episodio che ha visto l'irruzione di quattro cinghiali in una scuola dell'infanzia di Bussi sul Tirino: "Servono abbattimenti allargati con personale specializzato"

L'emergenza cinghiali è diventata un allarme sociale, che mettere in pericolo anche l'incolumità delle persone e dei bambini. A dirlo Coldiretti Abruzzo, che interviene dopo l'episodio avvenuto oggi 21 ottobre che ha visto l'irruzione di quattro cinghiali all'interno di una scuola dell'infanzia di Bussi sul Tirino durante le attività didattiche.

"Quello che è accaduto a Bussi, che è gravissimo, purtroppo conferma un allarme di cui si parla da troppi anni senza soluzione Un pericolo che di certo ha sconvolto le famiglie, le insegnanti e i piccoli allievi richiamando l’attenzione su un problema purtroppo irrisolto. L’invasione dei cinghiali è una vera e propria emergenzaun italiano adulto su quattro si è trovato faccia a faccia con questi animali e oltre otto italiani su 10 (81%) pensano che la situazione vada affrontata con il ricorso agli abbattimenti, soprattutto incaricando personale specializzato per ridurre il numero dei selvatici è a rischio la sicurezza delle persone e gli ultimi episodi di cronaca lo dimostrano senza lasciare adito a dubbi."

Coldiretti accoglie positivamente l'allargamento della caccia agli ungulati in alcune regioni con i cani da seguita, anche se non basta e si tratta solo di un primo passo per affrontare una situazione diventata estrema sia sul fronte dei danni, che per i pericoli e gli incidenti provocati sul territorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coldiretti sui cinghiali nella scuola di Bussi: "Emergenza non più rinviabile, ormai è un allarme sociale"

IlPescara è in caricamento