menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Codice del turismo: critiche dal Sib/Confcommercio

Il Sib/Confcommercio nazionale e locale critica duramente il "Codice del Turismo", che a detta degli operatori ignorerebbe completamente il settore degli stabilimenti balneari

Il Sib/Confcommercio, sindacato italiano balneari, interviene sulla questione del "Codice del Turismo" redatto dal Governo e dal Ministero.

Secondo i balneatori di Confcommercio, infatti, sarebbero completamente stati ignorati gli stabilimenti e le imprese balneari.

"In questo particolare momento in cui il settore delle imprese balneari sta affrontando i pesanti problemi che derivano dalla normativa della Comunità Europea sulle concessioni demaniali, ci lascia letteralmente allibiti che il Governo abbia definito un 'Codice del Turismo' nel quale viene completamente ignorata l'attività, il ruolo, la stessa esistenza delle imprese balneari che sono l'asse portante del turismo italiano. Un comparto, il nostro, che, fino a prova contraria, è e rimane fondamentale per il sistema turistico ed economico del Paese". ha detto Riccardo Borgo, Presidente del S.I.B. Sindacato Italiano Balneari.

Riccardo Padovano, Presidente del Sib Abruzzo, parla di un fatto inaudito, e della cancellazione degli stabilimenti balneari dal novero delle imprese turistiche. "Il settore, con le sue 28.000 imprese e gli oltre 400.000 addetti, oggi ancora più di ieri ha bisogno di avere una norma chiara che ne definisca le caratteristiche e le funzioni anche alla luce dei delicati compiti di interesse pubblico che ad esse vengono demandati".

Il 16 ottobre a Rimini ci sarà la Fiera Sun, ed in quell'occasione il Sib evidenzierà la necessità di cambiaree rivedere il Codice del Turismo.

"Fin d'ora chiediamo al ministro Brambilla di convocare la categoria per un confronto sul merito e sui contenuti del decreto legislativo appena approvato dal Governo" concludono i balneatori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento