Giovedì, 16 Settembre 2021
Economia

La proposta della Cna per il trasporto scolastico: "Utilizzare le aziende private con mezzi piccoli e autista"

Cna Fita Abruzzo ha partecipato al vertice convocato in prefettura per pianificare il trasporto scolastico con il ritorno a scuola e il problema dei contagi da Covid

Ripartire con la scuola offrendo un trasporto sicuro dei ragazzi, utilizzando anche le aziende di trasporto privato con mezzi piccoli e autista. La proposta arriva dalla Cna Fita Abruzzo che ha partecipato, con il coordinatore regionale William Facchinetti, alla riunione tecnica convocata in prefettura per pianificare il sistema di trasporto scolastico a due settimane dall'inizio delle lezioni in presenza. L'obiettivo è scongiurare contagi da Covid con sistemi che possano garantire sicurezza ai ragazzi e alle famiglie

"E’ evidente come l’esperienza dello scorso anno dovrà servire da riferimento per migliorare l’offerta dei servizi. Per questo, nel momento in cui si decidesse di fare ricorso tramite bando pubblico ad aziende di trasporto persone del settore privato, si dovrebbe prendere in considerazione non solo chi già opera nel trasporto pubblico locale, ma anche le imprese che svolgono servizi “a mercato”. Anche loro sono in forte crisi come tutto il comparto, e potrebbero costituire un ulteriore serbatoio di mezzi e di personale a cui attingere per garantire il trasporto scolastico sicuro. Il tutto, ovviamente, a condizione che la remunerazione sia congrua e soddisfacente"

Nel bando, spiega Luciana Ferrone, dovrà essere data la possibilità di indicare la zona o provincia scelta per offrire il servizio, evitando come lo scorso anno problemi con operatori costretti a fare molti chilometri e che di conseguenza hanno rinunciato. Per gli alunni disabili o dei piccoli centri si potrà ricorrere al noleggio con conducente auto: molti di loro dispongono di pulmini a 9 posti che, stante il coefficiente di riempimento all’80%, potrebbero trasportare piccoli gruppi di studenti residenti nei centri più distanti dai comuni dove hanno sede le scuole, con costi inferiori e con l’indubitabile vantaggio di lasciare disponibili i mezzi più capienti per le tratte maggiormente congestionate.disponibili i mezzi più capienti per le tratte maggiormente congestionate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La proposta della Cna per il trasporto scolastico: "Utilizzare le aziende private con mezzi piccoli e autista"

IlPescara è in caricamento