Economia

La Cna sulle bandiere blu all'Abuzzo: "Ora occorre investire sul futuro e sulla promozione turistica"

A commentare le 13 bandiere blu ottenute dall'Abruzzo è il responsabile regionale di Cna Turismo, Gabriele Marchese

Puntare sugli investimenti per il futuro e sulla promozione del nostro territorio. Sono questi gli obiettivi, secondo il responsabile regionale di Cna Turismo, Gabriele Marchese per la nostra regione dopo le 13 bandiere blu conquistate per il 2021, fra cui quella della città di Pescara.

Ora, dunque, dopo questo ottimo risultato occorre guardare al futuro in termini di sostenibilità e servizi d'accoglienza, considerando il peso del turismo balneare sul bilancio commerciale del settore.

L'ASSESSORE CREMONESE REPLICA AL CENTROSINISTRA SULLA BANDIERA BLU

Si è trattato dell’esito di un lavoro di squadra cui – al di là della corsa alla rivendicazione - hanno concorso, nella diversità delle competenze e delle risorse messe a disposizione, tanto la Regione quanto gli enti locali interessati. Ma anche gli operatori del settore, che in tutti questi anni con il loro lavoro hanno contribuito a rendere le spiagge abruzzesi sicure, pulite e convenienti

Non solo dunque qualità delle acque che restano la priorità, ma anche investimenti su tutta l'offerta turistica balneare, dalle infrastrutture strategiche come la via Verde ciclabile che unirà Martinsicuro a San Salvo fino al miglioramento dei servizi in spiaggia per potenziare ulteriormente l'attrattività della nostra offerta turistica.

Davvero impossibile immaginare una stagione turistica sulla costa che possa essere vincolata da un coprifuoco fissato alle 22; un orario che con ragionevolezza deve essere spostato in avanti fino al superamento

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cna sulle bandiere blu all'Abuzzo: "Ora occorre investire sul futuro e sulla promozione turistica"

IlPescara è in caricamento