rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Economia

Buoni spesa, al via le domande a Pescara: i requisiti e come richiederli al Comune

Il termine per la presentazione delle domande è fissato alle ore 23:59 di mercoledì 16 dicembre

Buoni spesa erogati dal Comune di Pescara come aiuto economico per il Natale vista l'emergenza sanitaria, domande per richiederli al via a partire da oggi, sabato 12 dicembre. 
Famiglie e cittadini possono inoltrare le istanze dalle ore 9 di questa mattina.

Il termine per la presentazione delle domande è fissato alle ore 23:59 di mercoledì 16 dicembre.

Le richieste vanno inoltrate on-line 24 ore al giorno. Gli aventi diritto potranno inoltrare l’istanza collegandosi al sito istituzionale del Comune (www.comune.pescara.it) seguendo una procedura semplificata (click sul banner “Guida rapida agli aiuti alimentari” e riempimento del form),  procedere alla presentazione della richiesta. In primo luogo bisognerà inserire il proprio codice fiscale: bisognerà quindi completare l’iter allegando il proprio documento d’identità.

Per aiutare i cittadini è stato anche allestito, da oggi al 16 dicembre, un servizio telefonico (0854283200) per chiarimenti sulla compilazione delle domande che, nelle fasce orarie 9-13/15-18, risponderà all’utenza ma al solo scopo di fornire chiarimenti sulla compilazione delle domande; non saranno quindi gli operatori a elaborare le istanze ma forniranno indicazioni per aiutare le persone a farlo dai propri telefoni o computer. In nessun caso verrà utilizzato materiale cartaceo.

Potranno rivolgersi alla linea telefonica che fornisce informazioni anche quei commercianti interessati a erogare i servizi di approvvigionamento di beni di prima necessità (sul sito istituzionale sarà disponibile la “Guida rapida alle imprese alimentari”). Dalla giornata di lunedì 14 dicembre e nelle stesse fasce orarie (9-13/15-18), solo i soggetti over 65, coloro con gravi disabilità e/o che non abbiano la disponibilità di dispositivi digitali collegati a internet (atti al collegamento con il sito on-line del Comune), potranno recarsi di persona in 5 postazioni fisiche per poter inoltrare le istanze.
Le postazioni sono state così individuate e localizzate:

  • centro operativo comunale (Coc) nel museo Colonna di piazza Primo Maggio;
  • il centro servizio famiglie di piazza Italia (piano terra del palazzo ex Inps);
  • emporio solidarietà di via Rubicone;
  • circoscrizione 4 Pescara Colli;
  • sede “On The Road” di via Tavo.

I buoni spesa sono destinati ai seguenti beneficiari, che dovranno risultare residenti a Pescara:

  • nuclei familiari con reddito Isee al di sotto di 8 mila euro e che non hanno avuto “entrate” (reddito da lavoro dipendente, pensione,  Rdc, Naspi, Cig, mobilità, altre forme di ammortizzatori sociali) superiori a complessivi 1.560 euro nei mesi di ottobre e novembre 2020. Nel caso in cui il nucleo familiare non sia in possesso del modello Isee, dovrà dichiarare di non avere disponibilità sui conti correnti bancari o postali, oppure depositi, intestati ai vari componenti, di importo totale per l’intera famiglia superiore a 5 mila euro alla data del 30.11.2020. Sono esclusi buoni e/o titoli vincolati intestati ai minori alla data del 30.11.2020;
  • lavoratori autonomi e parasubordinati, esercenti le cui attività sono state sospese o limitate nei mesi di ottobre e novembre 2020, il cui nucleo familiare non ha avuto altre “entrate” (oltre a quelle derivanti dalle predette attività) superiori a 1.560 euro nei mesi di ottobre e novembre 2020; e che non presenti una disponibilità sui conti correnti bancari o postali, oppure depositi, superiore a 5 mila euro alla data del 30.11.2020. Sono esclusi buoni e/o titoli vincolati intestati ai minori alla data del 30.11.2020.

Quale criterio/requisito per la determinazione dell’importo da erogare “una tantum” a titolo di sostegno alimentare, è stato fissato quello del “Numero dei componenti del nucleo familiare, con attenzione particolare per il numero di minori”, il tutto nel seguente modo:

  • nuclei familiari con un solo componente: 150 euro;
  • nuclei familiari con due componenti: 220 euro;
  • nuclei familiari con tre componenti: 290 euro;
  • nuclei familiari con quattro componenti: 360 euro;
  • nuclei familiari con cinque componenti: 430 euro;
  • nuclei familiari con sei o più componenti: 500 euro. Per ogni componente il nucleo familiare di età al di sotto dei 2 anni è prevista una maggiorazione di 50 euro, per un massimo di 100 euro.

Sarà poi l’amministrazione comunale a comunicare via sms la concessione del beneficio, spendibile esibendo ai commercianti la propria tessera sanitaria. I buoni spesa potranno essere spesi per l’acquisto di beni alimentari di “prima necessità” (esclusi i super alcolici), anche per intolleranze, medicinali, prodotti per la prima infanzia, prodotti per l’igiene personale e della casa, prodotti per animali da affezione.
Per ulteriori informazioni è possibile esaminare il pubblico avviso presso il sito istituzionale del Comune di Pescara (www.comune.pescara.it).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buoni spesa, al via le domande a Pescara: i requisiti e come richiederli al Comune

IlPescara è in caricamento