rotate-mobile
Economia

Bandiere Blu 2015, Cna: "Bisogna cambiare metodo"

La Cna Turismo, con il Presidente Tomei, interviene in merito alle Bandiere Blu 2015, con l'Abruzzo che ha perso altri due riconoscimenti. "Bisogna cambiare metodo, la Regione deve intervenire subito"

Interventi immediati per riconquistare Bandiere Blu e credibilità per il turismo balneare. E' quanto chiede la Cna Turismo, con il responsabile Cristiano Tomei dopo le assegnazioni dei riconoscimenti per il 2015, con la nostra Regione che ha perso altre due bandiere per un totale di sei titoli in meno rispetto al 2013.

"Occorre cambiare passo, soprattutto sul fronte del coordinamento dei 19 centri costieri, perché non è possibile lasciar soli i Comuni nella ricerca affannosa, ogni anno, di riconoscimenti, come le Bandiere Blu, in grado di esercitare una grandissima attrazione turistica. Insomma occorre un coordinamento che superi possibili tentazioni campanilistiche e permetta alle amministrazioni locali ed agli operatori del settore, che intendono collaborare alla conquista di questo importante strumento, di avere certezza su tempi e procedure" dichiara Tomei, che chiede un monitoraggio costante degli impianti di depurazione, e il controllo costante dei fiumi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bandiere Blu 2015, Cna: "Bisogna cambiare metodo"

IlPescara è in caricamento