menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bilancio positivo dei balneatori di Confcommercio per la stagione estiva in Abruzzo: "Ripartiamo puntando al turismo nazionale"

Il presidente Sib Padovano traccia un bilancio positivo delle presenze registrate soprattutto nel mese di agosto lungo le spiagge della nostra regione

Una stagione condizionata dal Covid, ma che ha regalato ottime soddisfazioni soprattutto nel mese di agosto. A parlare è il presidente dei balneatori Sib Abruzzo Padovano, che traccia un primo bilancio sulle presenze turistiche in spiaggia e negli stabilimenti balneari della costa.

Tanti infatti i turisti, soprattutto italiani, che hanno affollato i lidi nel mese di agosto, recuperando parte delle perdite registrate nei primi mesi estivi dopo il lockdown ed a causa delle restrizioni imposte per evitare i contagi. Turisti provenienti da regioni com Campania, Lazio, Umbria, arrivati grazie alla programmazione di importanti campagne di promozione del mare e delle coste, 140 km occupati solo per 40 km da strutture balneari e con aree protette come la costa dei Trabocchi e la zona di Cerrano. Per questo, spiega Padovano, è ora di pensare già al futuro ed alla prossima estate puntando ancora sul turismo nazionale che è capace di regalare grandi soddisfazioni:

Ripartiamo dalle coste abruzzesi, non dimenticando però quelle zone che mesi fa furono danneggiate dall’erosione marina e che oggi stanno soffrendo oltre che per l’emergenza sanitaria anche per questa problematica ancora irrisolta. Per questo mi rivolgo alla Regione e all’assessore competente affinché venga convocato un tavolo di lavoro entro il 10 settembre per attivare tutti i finanziamenti che si erano arenati anche per il Covid e fare in modo di tamponare poi nei mesi invernali il problema delle mareggiate.

Dopo il lockdown, evidenzia Padovano, era molto difficile pensare di arrivare a risultati di questa portata, ed era fondamentale ripartire a prescindere dai bilanci in attivo, pareggio o perdita, guardando al futuro con criterio e con una programmazione intelligente per promuovere le bellezze naturali abruzzesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Giardino

    Coltivare una lattuga dai suoi scarti: ecco come fare

  • Arredare

    Divano: come scegliere quello giusto senza errori

  • Arredare

    Bagno cieco: cosa serve per renderlo efficiente

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento