rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Economia

Autosufficienza energetica, per il presidente Marsilio è una priorità: "Non si può ignorare l'esistenza delle piattaforme di estrazione"

Così il governatore all'apertura di Visionaria riportando al centro del dibattito il tema trivelle e chiedendo che si apra una riflessione non ideologica sull'argomento

“Le piattaforme di estrazione della nostra regione esistono ed è necessario confrontarsi con questa nuova realtà. Mi auguro che lo si faccia senza atteggiamenti ideologici, né da una parte né dall'altra. In sostanza, occorrerà trovare un punto di caduta nuovo che permetta all'Abruzzo di tutelare e valorizzare la propria vocazione industriale e magari renderci autosufficienti e migliorare così la competitività delle nostre imprese e della nostra economia”. Queste le parole con cui il presidente della Regione Marco Marsilio è intervenuto a Visionaria, l'Adriatic innovation forum in corso al porto turistico.

Una posizione chiara quella espressa dal presidente che non ha mai nascosto la volontà di arrivare all'autosufficienza energetica e rilanciando quindi il tema delle trivellazioni e le estrazioni per il suo raggiungimento. Un tema su cui la riflessione c'è e che deve riguardare tutto il territorio regionale, ha aggiunto, "perché l'Abruzzo è già investito dalle nuove politiche energetiche del “governo che discendono dalla necessità di eliminare la dipendenza dalla Russia e dai mercati esteri per l’approvvigionamento del gas”. In questo senso anche l'intervento di Gennaro Strever, presidente della camera di commercio Pescara-Chieti organizzatrice dell'evento che ha ricordato la figura di Enrico Mattei.

“In relazione al tema energetico auspico che – ha detto ancora Marsilio -, da parte di tutti gli attori, ci sia un approccio diverso rispetto al passato. Bisognerebbe raggiungere un punto di caduta, sempre rispettoso dei valori legati alla sostenibilità ambientale, che non faccia dimenticare che la principale forza della nostra regione resta sempre l’industria ed in particolare quella metalmeccanica”. “Siamo stati tra le primissime regioni in Italia ad approvare una legge regionale sulle Comunità energetiche rinnovabili – ha sottolineato -. Recentemente, abbiamo anche ampliato la disponibilità di spazio utilizzando le superfici standard all’interno dei consorzi industriali per fare in modo che gli impianti fotovoltaici e di energia rinnovabile possano essere realizzati solo dove c'è necessità di consumo energetico e non sui terreni agricoli di pregio”.

Oggi la seconda giornata del forum aperto dall'assessore regionale allo sviluppo economico Daniele D'Amario che ha definito Visionaria come “un momento importante per capire le sfide future che attendono il mondo produttivo regionale. È il caso di sottolineare che in un momento difficile come quello attuale le piccole imprese hanno bisogno di sentire la fiducia e la vicinanza delle istituzioni locali e nazionali nell’ottica delle sfide future tutte improntate sull’innovazione e sulla sostenibilità. Appuntamenti come questo non fanno altro che rafforzare questo percorso al quale Regione è pronta a dare il proprio contributo”, ha aggiunto. L'occasione per lui anche per ricordare che il prossimo anno “l'ente partirà con la programmazione europea 2021-2027 con la pubblicazione dei primi bandi del Fesr riservati alle imprese e alle startup” e per ricordare che all'interno dell'evento è presente la sezione VisionArt riservata all’artigianato tradizionale e digitale. 

“E’ una sezione importante – ha concluso D'Amario - che testimonia l’importanza che la Regione riserva alle imprese artigiane locali e che coincide con l’avviso, in scadenza il prossimo 5 dicembre, che mette a disposizione oltre 6 milioni di euro per il rilancio e l’ammodernamento tecnologico delle imprese artigiane”.

All'apertura dei lavori ieri era presente, tra gli altri, anche il presidente di Unioncamere Andrea Prete che ha ricordato il premio Nobel per la chimica di Giulio Natta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autosufficienza energetica, per il presidente Marsilio è una priorità: "Non si può ignorare l'esistenza delle piattaforme di estrazione"

IlPescara è in caricamento