Domenica, 14 Luglio 2024
Economia

Anno nuovo, tariffa nuova: arrivano i primi rincari in autostrada (ma con alcune eccezioni)

Sulle arterie abruzzesi l'aumento sarà del 2% in A14, confermato invece lo stop ai rincari dei pedaggi su A24 e A25. Il ministero dei trasporti ha disposto aggiornamenti delle tariffe graduali e con tagli rispetto alle previsioni

Primi aumenti per i pedaggi delle autostrade con l’arrivo del nuovo anno. Da oggi, 1° gennaio 2023, entrano infatti in vigore i rincari del 2% sulle arterie di competenza di Autostrade per l'Italia. In Abruzzo l’aumento dei pedaggi interesserà la A14. Nessun aumento, invece, è stato previsto per A24 e A25, per le quali anzi sono in corso approfondimenti per un'eventuale riduzione. Ricordiamo che, per tanto tempo, l'inizio dell'anno è coinciso con un sistematico innalzamento dei pedaggi proprio lungo queste arterie.

Il ministero dei trasporti ha disposto aggiornamenti delle tariffe graduali e con tagli rispetto alle previsioni. “Nel nostro Paese -  si legge in una nota del Mit - le arterie di competenza di Autostrade per l’Italia rischiavano un aumento che sfiorava il 5%, che è stato scongiurato: dal primo gennaio si fermerà al 2%, con aggiunta di un altro 1,34% solo dal primo luglio 2023”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anno nuovo, tariffa nuova: arrivano i primi rincari in autostrada (ma con alcune eccezioni)
IlPescara è in caricamento