Economia Cepagatti

"No all'automatizzazione del casello di Villanova": scioperano i lavoratori dell'A25

La mobilitazione si terrà il prossimo 28 marzo. Ieri a L'Aquila si è tenuto un presidio dei lavoratori e dei sindacati dei trasporti davanti al Consiglio regionale d'Abruzzo per protestare contro il fermo

E' stato indetto uno sciopero, per il prossimo 28 marzo, contro la decisione di Strada dei Parchi del gruppo Toto - concessionaria della autostrade A24 e A25 - di togliere il personale da sette caselli, di cui uno in provincia di Pescara (il provvedimento riguarderà anche quattro stazioni in provincia de L'Aquila e due nella provincia di Roma).

Come ha denunciato il segretario Filt-Cgil dell'Aquila, Donato Fontana, "si violano palesemente norme sulla concessione e del ministero dei trasporti. Si desertificano i caselli con ricadute sul personale". Le stazioni, infatti, verrebbero automatizzate, con la conseguente eliminazione di molti posti di lavoro.

Lo stop riguardera' i caselli autostradali di Villanova di Cepagatti (Pescara), Tagliacozzo, Pescina, Assergi e Cocullo nell'aquilano, Ponte di Nona e Castel Madama nel Lazio. Ieri a L'Aquila, davanti al Consiglio regionale d'Abruzzo, si è tenuto un presidio dei dipendenti di Strada dei Parchi e dei sindacati dei trasporti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"No all'automatizzazione del casello di Villanova": scioperano i lavoratori dell'A25

IlPescara è in caricamento