rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Economia

Arriva l'assegno unico universale per i figli minori: avranno diritto al contributo 34mila famiglie del Pescarese

La Cgil Abruzzo Molise ha illustrato i dettagli per accedere al contributo approvato dalla legge di stabilità 2022

Con l'approvazione della legge di stabilità 2022, parte l'assegno unico universale per i figli minori. Lo ha ricordato la Cgil Abruzzo Molise che ha spiegato come da marzo questa misura sarà in vigore per i lavoratori dipendenti e che già da luglio in via transitoria era stata approvata per autonomi e disoccupati, diventando dunque definitiva. Una novità importante che interesserà circa 34 mila famiglie del Pescarese, 39mila a Chieti, 30mila a L'Aquila e 32mila Teramo ed in Molise 20mila a Campobasso e 8mila ad Isernia.

"Da marzo, infatti, l'assegno unico andra? a sostituire detrazioni ed assegni familiari che non verranno piu? erogati in busta paga mensilmente. Cosi? come non saranno piu? percepiti singolarmente l'assegno per i nuclei familiari con almeno 3 figli minori, il premio alla nascita ed il bonus bebe?. Sara? l'Inps a liquidare direttamente tramite bonifico, gli importi dovuti a ciascun nucleo familiare. Per ogni figlio minore saranno riconosciuti da 50 a 175 euro mensili, con maggiorazioni in caso disabilita?, famiglie con piu? di due figli, madri con meno di 21 anni o genitori entrambi lavoratori dipendenti. Verranno inoltre riconosciuti degli importi, seppure in misura ridotta, per i figli da 19 a 21 anni.

Per stabilire l'importo a cui si avra? diritto, prima di inviare la domanda di assegno Unico, sara? necessario compilare la dichiarazione Isee con i redditi relativi all'anno 2020. Sia per la compilazione dell'Isee che per la domanda di Assegno Unico, la Cgil Abruzzo Molise mettera? a disposizione gli uffici del Caf e del Patronato Inca."

La domanda, fa sapere la Cgil, va inoltrata entro il 28 febbraio con possibilità di arrivare fino al 30 giugno, data ultima entro la quale l'Inps riconoscerà anche gli importi arretrati a partire da marzo. Se non si presenta l'Isee, si potrà comunque chiedere l'assegno con l'Inps che erogherà 50 euro a figlio. Il sindacato consiglia di muoversi subito per evitare problemi a causa dell'alto numero di domande che verranno inoltrate e il poco tempo a disposizione:

"La nuova misura dell'assegno unico, che unifichera? misure diverse e a volte confusionarie che si sono sommate nel tempo, potra? rappresentare un importante momento di semplificazione. E? assolutamente necessario pero? che l'Inps, anche nei territori abruzzesi e molisani, garantisca celerita? nei pagamenti e linearita? nelle risposte, superando le difficolta? che, durante la pandemia, troppo spesso si sono vissute con i bonus e le indennita? di cassa integrazione. La Cgil sara? da subito in campo per assistere lavoratrici e lavoratori anche su questa misura, e per garantire il rispetto dei loro diritti."

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva l'assegno unico universale per i figli minori: avranno diritto al contributo 34mila famiglie del Pescarese

IlPescara è in caricamento