Economia

Artigianato ancora protagonista dell'economia abruzzese: i dati di Casartigiani

In base ai dati forniti da Unioncamere, Casartigiani evidenzia come il comparto dell'artigianato in Abruzzo sia ancora importante nonostante un lieve calo delle imprese attive

Resta ancora importante, nonostante la crisi ed i cambiamenti produttivi degli ultimi anni, il comparto dell'artigianato per l'economia abruzzese. Casartigiani ha analizzato infatti i dati diffusi da Unioncamere che mostra come, nel periodo fra il settembre 2018 ed il settembre 2019, le imprese artigiane siano passate da 32.684 a 32.067 unità. Una flessione dell'1,9% per 617 aziende in meno, che però continua a dare lavoro ad 80 mila addetti in Abruzzo.

Importante anche la quota dell'artigianato nell'economia regionale, pari al 20,7% con punte del 24,7% nella provincia di Teramo.

Da rimarcare una crescita dei servizi alle persone come parrucchieri, estetiste e lavanderie; stabile invece il segmento tessile e dell’abbigliamento. In lieve flessione il comparto dell’edilizia. Casartigiani Abruzzo ritiene fondamentale continuare a sostenere questo importante segmento economico, da un lato mediante l’intermediazione preziosa dei Confidi, il cui ruolo è quello di facilitarne l’accesso al credito, e dall’altro, mediante la promozione di politiche regionali a sostegno dell’artigianato abruzzese, in particolare con l’istituzione del tanto atteso fondo centrale regionale di gaaranzia e di un voucher per la riduzione delle commissioni garanzia.

Le associazioni di categoria, lo ricordiamo,  avevano criticato la Regione per non aver inserito alcuna misura di sostengo alle imprese artigiane abruzzesi nell'ultimo bilancio di previsione approvato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artigianato ancora protagonista dell'economia abruzzese: i dati di Casartigiani

IlPescara è in caricamento