menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arta: 40 precari senza lavoro, i sindacati protestano

Quaranta lavoratori precari dell'Arta sono ufficialmente senza lavoro dal primo gennaio scorso, in quanto il loro contratto non è stato rinnovato. Cgil e Cisl chiedono un incontro con i vertici regionali, Blasioli del PD esprime solidarietà ai lavoratori

Dal primo gennaio quaranta lavoratori precari dell'Arta, l'Agenzia Regionale per la Tutela dell'Ambiente, sono ufficialmente disoccupati.

La Giunta Regionale, infatti, non ha per ora rinnovato i loro contratti di lavoro, nonostante le rassicurazioni fatte nel mese di dicembre ai sindacati ed ai rappresentanti dei lavoratori.

Molti dei lavoratori erano inseriti all'interno dell'azienda da otto anni.

I vertici della Cgil e Cisl, con Massimo Petrini e Vincenzo Traniello, denunciano l'accaduto: "Siamo sbigottiti, abbiamo l'impressione che presso la Direzione Ambiente qualche dirigente abbia lavorato per arrivare a questa situazione, anche se ne ignoriamo le finalità e gli obiettivi. Chiediamo un incontro immediato con il Presidente Chiodi e l'assessore all'Ambiente per chiarire le responsabilità e cercare una soluzione a questo grave problema".

Il consigliere comunale del PD Antonio Blasioli esprime solidarietà ai lavoratori: "A parte il pessimo capodanno passato per la notizia della scadenza dei contratti, la cosa che più lascia perplessi è la mancanza di sensibilità istituzionale riservata a 42 famiglie, più volte rassicurate in passato circa il buon esito della loro proroga. La situazione è ancora di più grave se solo si pensa che queste 42 professionalità rappresentano una parte importante di un’agenzia come l’Arta, che è fondamentale per gli interventi in tema ambientale.
La speranza è che l’Assessore Stati ed il Presidente Chiodi che in passato avevano assicurato la proroga dei contratti possano porre rimedio a questi errori."
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento