Economia Centro

Area di risulta, Confcommercio ribadisce il no al progetto del Comune

Ancora critiche da Confcommercio al progetto di riqualificazione dell'area di risulta in discussione in questi giorni in consiglio comunale

No al progetto di riqualificazione dell'area di risulta del Comune. Confcommercio Pescara ribadisce il suo no alla delibera in discussione in consiglio comunale. Il presidente Danelli infatti parla di un progetto dannoso per i commercianti del centro, e che di fatto toglierebbe posti auto rispetto a quelli attuali, con la cessione degli stalli a pagamento ai privati e tariffe alte che scoraggerebbero ulteriormente la clientela.

AREA DI RISULTA, M5S: "BLOCCHIAMO IL PROGETTO"

"Esattamente il contrario di quanto avrebbe bisogno una città come Pescara che deve respirare a pieni polmoni, che vive di commercio e turismo e che ha bisogno di facilitare il più possibile gli arrivi delle persone offrendo più servizi e grandi disponibilità di posti auto a tariffe popolari nei vari punti della Città. Basti pensare che in alcune Località i turisti vengono accolti con parcheggi gratis, invece noi cerchiamo il modo di farli scappare"

Confcommercio ricorda di aver già presentato un progetto completo che prevede costi minori e più parcheggi, escludendo la cessione a privati dei parcheggi ed un multipiano lato nord con pannelli fotovoltaici ed al piano terra una stazione autobus collegata alla stazione dei treni con dei camminamenti coperti e servizi come ristoranti e car sharing:

Il Comune di Pescara manterrebbe la gestione dei parcheggi cittadini e assumerebbe anche la gestione dei cinquemila posti auto videosorvegliati del multipiano senza alcun aumento delle tariffe attuali, che potrebbero anzi diminuire con le economie di scala. Dalla gestione dei parcheggi il Comune ricaverebbe avanzi di bilancio (attualmente circa sei milioni di euro) da investire gradualmente nel Parco Centrale che dovrà diventare una delle principali attrazioni della Città. In questo modo Pescara diventerà per il turista una meta sempre più attrattiva con notevoli benefici per il commercio e per tutta la comunità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Area di risulta, Confcommercio ribadisce il no al progetto del Comune

IlPescara è in caricamento