La protesta di Anva Confesercenti: "No a chiusure immotivate dei mercati all'aperto"

Domenico Gualà, presidente regionale di Anva-Confesercenti difende la possibilità di svolgere i mercati rionali e all'aperto nonostante le restrizioni del dpcm

No alla chiusura immotivata dei mercati rionali e all'aperto da parte dei sindaci. L'Anva Confesercenti, con il presidente regionale Gualà, difende l'apertura dei mercati nonostante le nuove misure restrittive imposte dalla zona arancione. Ma proprio il nuovo dpcm, spiega Confesercenti, non prevede alcuna limitazione per i mercati all'aperto rispettando le norme anti contagio.

 Non è possibile che singoli amministratori senza nessun dato oggettivo continuano a privare i commercianti ambulanti del loro lavoro senza nessun indennizzo previsto dal governo o da chiunque altro. Quando si prendono decisioni così forti bisogna tenere in considerazione il risvolto economico e il sostentamento delle famiglie che nei mercati lavorano: è necessario che la Regione e le Prefetture intervengano rapidamente sui Comuni”.

Gli ambulanti aggiunge l'associazione, hanno collaborato con i Comuni e con le forze dell'ordine in questi mesi senza alcun problema, e dunque non c'è alcun motivo valido per la chiusura, considerando che il Governo non ha previsto ristori per la categoria, evitando fra l'altro nuove tensioni nelle piazza dovute ai commercianti che rischiano di rimanere a casa senza alcuna tutela.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Diego Armando Maradona e l'Abruzzo, ecco la foto con lo chef Quintino Marcella

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

Torna su
IlPescara è in caricamento