rotate-mobile
Economia

Allevatori pescaresi senza un mattatoio in provincia: "Riaprire e riqualificare subito la struttura in via Raiale"

Abbiamo contattato un allevatore del Pescarese, Domenico Fedele, che ci ha spiegato i disagi vissuti dalla categoria dopo la chiusura, il 5 gennaio scorso, del mattatoio in via Raiale a Pescara

Situazione insostenibile per gli allevatori del Pescarese, rimasti di fatto senza un mattatoio nel territorio provinciale. Abbiamo contattato Domenico Fedele, un allevatore della provincia di Pescara per conoscere le difficoltà e le problematiche nate dalla chiusura definitiva, il 5 gennaio scorso, del mattatoio in via Raiale a Pescara che rappresentava di fatto il punto di riferimento per tutti gli allevatori dell'entroterra che necessitano quasi quotidianamente di procedere all'abbattimento e alla prima macellazione dei capi.

"Attualmente siamo costretti ad arrivare fino a Miglianico, dove si trova un mattatoio privato, per procedere alla macellazione dei nostri capi da destinare al mercato alimentare. Altre soluzioni non ci sono, e per noi è un grosso problema innanzitutto sul fronte dei costi, considerando che dobbiamo trasportare gli animali fino alla struttura in provincia di Chieti e, con il caro gasolio, la cifra da spendere è davvero alta. Tutti i miei colleghi hanno lo stesso problema. Poi dobbiamo considerare anche il tempo che si perde per procedere con le operazioni: il mattatoio di Miglianico, infatti, attualmente è in sovraffollamento come si può immaginare. Ed i tempi dunque sono molto lunghi".

In provincia di Pescara ci sarebbe il mattatoio di Rosciano, ma come già spiegato dall'assessore comunale Camillo Sborgia di Cepagatti che per primo ha raccolto il grido d'allarme degli allevatori, attualmente quella struttura e chiusa e comunque risulta non idonea:

"Anche se riaprisse il mattatoio di Rosciano parliamo di una struttura piccola e che sicuramente non potrebbe gestire carichi di lavoro importanti se non viene ingrandito e sistemato. Siamo passati da avere due grandi strutture fra Pescara e Chieti, ad essere rimasti senza un mattatoio grande e pubblico. L'unica soluzione per noi attualmente è la riapertura a Pescara".

Anche sul mattatoio di Pescara, però, Fedele precisa che in caso di riapertura dovranno essere svolti importanti lavori di adeguamento e riqualificazione, considerando che negli ultimi tempi anche lì vi erano diverse problematiche importanti:

"Si deve investire e gestire seriamente quella struttura in via Raiale per riuscire a lavorare a pieno ritmo. Basti pensare che ultimamente addirittura era funzionante ed abilitato un solo frigorifero, dove venivano stipati sia i vitelli che i maiali". Ricordiamo che l'assessore Sborgia ha richiesto l'apertura di un tavolo tecnico coinvolgendo anche il prefetto per risolvere una situazione che rischia di diventare sempre più grave con il passare delle settimane.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allevatori pescaresi senza un mattatoio in provincia: "Riaprire e riqualificare subito la struttura in via Raiale"

IlPescara è in caricamento