Domenica, 14 Luglio 2024
Economia Città sant'angelo

Allarme a Città Sant'Angelo: l'Istituto Spaventa rischia di sparire

Italia Nostra lancia un appello affinchè lo storico istituto superiore e l'intero centro storico angolano vengano salvati e riqualificati. A causa del terremoto, infatti, molte classi sono state spostate

L'Istituto Omnicomprensivo “B.Spaventa”, storica struttura scolastica nel cuore del centro storico di Città Sant'Angelo, rischia di sparire.

A causa del terremoto cinque classi sono state spostate a Montesilvano, e dunque non solo l'istiuto stesso che, lo ricordiamo, ha alle spalle una storia di un secolo e mezzo, ma anche l'intero centro storico angolano potrebbe perdere una delle istituzioni che da linfa vitale all'antico borgo.

A dare l'allarme Italia Nostra: "Una fondazione antica di un secolo e mezzo, primo Istituto Magistrale del Mezzogiorno d’Italia, docenti e commissari che hanno fatto la storia della cultura italiana – da Gioacchino Volpe a Francesco Iovine, da Luigi Pirandello a Giuseppe Falcucci – e un fior fiore di studenti; una su tutte: Filomena Delli Castelli, membro della Assemblea Costituente. La situazione è intollerabile e richiede una irremovibile presa di posizione da parte di tutti coloro che hanno a cuore le sorti dello Spaventa e del nostro Centro Storico, strettamente legato nel suo destino a quest’altrettanto storica Scuola."

TERREMOTO, ANCORA SCUOLE CHIUSE NEL PESCARESE

Ricordiamo che gli studenti sono stati trasferiti all'Itc Alessandrini, suscitando il malcontento non solo dei ragazzi stessi ma anche dei genitori, considerando che la sede temporanea dista oltre 15 km dalla sede dello Spaventa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme a Città Sant'Angelo: l'Istituto Spaventa rischia di sparire
IlPescara è in caricamento