rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Economia Penne

Preoccupati gli agricoltori abruzzesi della Cia per i problemi di carenza idrica anche nella diga di Penne

Gli agricoltori lanciano l'allarme dopo i problemi di carenza idrica registrati già da settimane nella diga del Chiauci

Ancora problemi di carenza idrica per gli agricoltori abruzzesi della Cia Chieti - Pescara. Dopo l'allarme lanciato da diverse settimane a causa delle carenze idriche nella diga di Chiauci, ora anche la diga di Penne inizia a far preoccupare, dove il livello dell'acqua continua a scendere in modo repentino.

I consorzi bonifica sud e centro sono in una situazione d'emergenza, e gli agricoltori non sono più disposti a tollerare questo fenomeno, in quanto sicuramente le scarse precipitazioni hanno inciso, ma anche l'assenza di attività di prevenzione del consorzio è responsabile del problema, considerando gli allarmi lanciati più volte dalla Cia. Il presidente Cia Chieti - Pescara Sichetti:

Un maggiore accumulo di risorse idriche, l’adozione di un piano di turnazione, il ripristino delle pompe di sollevamento e una campagna di sensibilizzazione degli utenti ad un utilizzo oculato dell’acqua, avrebbero potuto contenere l’emergenza”

La paura, è che un'emergenza di questo genere possa verificarsi anche nei prossimi anni e dunque la Cia chiede ai commissari dei consorzi Modesti e Costanzi un incontro urgente per fare il punto della situazione sugli investimenti in essere e su quelli futuri, con il nuovo piano di classifica per riparto della contribuenza consortile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Preoccupati gli agricoltori abruzzesi della Cia per i problemi di carenza idrica anche nella diga di Penne

IlPescara è in caricamento