menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accordo fra Banca dell’Adriatico e Confindustria per sostenere le PMI

Banca dell'Adriatico, insieme al gruppo di riferimento San Paolo, ha firmato un accordo con Confindustria per sostenere le piccole e medie imprese abruzzesi in questo difficile momento di crisi economica, aggravato a livello locale dalle ripercussioni del terremoto

Gli obiettivi principali dell’accordo siglato nella sede di Confindustria di Pescara possono essere raccolti in tre punti fondamentali:

1) estensione degli strumenti previsti dalla moratoria su mutui e leasing
2) finanziamento per il rafforzamento patrimoniale
3) sostegno al capitale circolante

Ad illustrare le linee programmatiche di tale iniziative, presso la sala Leonardo Da Vinci della Camera, il Direttore Generale della Banca Popolare dell’Adriatico, istituto creditizio che insieme al suo gruppo di riferimento, Intesa San Paolo, ha dato origine a questa iniziativa per farsi che sulla stessa linea anche altri gruppi bancari si muovano per dare nuovo vigore all’economia sia locale.

Ad aprire la conferenza è stato il presidente della Piccola Industria di Pescara, Marramiero, che ha sottolineato l’esigenza di un’azione mirata delle banche verso le piccole imprese che, nel momento di congiuntura economica in atto hanno ancor più esigenza di liquidità per rinvigorire l’azione imprenditoriale.

Continuando, il Presidente ha sottolineato come la concessione di liquidità possa garantire la generazione di imprese affidabili che a loro volta reinvestiranno capitali nel circuito economico.

Dalle parole dei relatori si è evidenziata la volontà di abbattere le barriere fra imprese ed istituti bancari che ad oggi non garantiscono un corretto approccio alle possibili soluzioni per uscire fuori dal periodo economico-finanziario negativo.

Azioni quali la sospensione di 12 mesi del pagamento della quota capitale delle rate di mutuo e leasing, l’allungamento a 270 giorni della scadenza dei crediti e l’erogazione di finanziamenti per il rafforzamento patrimoniale delle imprese.

Alla conferenza ha assistito anche il presidente della Camera di Commercio di Pescara Daniele Becci, il quale ha tenuto a precisare come questa sia un’iniziativa di alto profilo etico e morale, che darà una risposta concreta alla crisi economica in atto, soprattutto per le imprese che risentono della situazione negativa attuale.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento