rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Economia

In Abruzzo 18 milioni di euro di fondi Pnrr per gli impianti sportivi: oltre 6 milioni fra Pescara e Montesilvano

Lo rivela lo studio condotto da Openpolis riguardante l'impatto della pandemia sul mondo dello sport e i fondi messi a disposizione per ogni regione e ogni città con i fondi Pnrr per realizzare o riqualificare impianti sportivi

Anche Pescara e Montesilvano riceveranno ingenti somme per la realizzazione di nuovi centri sportivi grazie al Pnrr. Lo rivela lo studio di Openpolis, che ha analizzato prima l'impatto della pandemia sull'attività sportiva e poi i vari progetti e investimenti previsti con il Pnrr nelle regioni e nelle città italiane e abruzzesi.

"La pandemia ha segnato uno spartiacque per la pratica sportiva, in Italia come in Abruzzo. Negli anni segnati dal Covid-19, infatti, quasi 9mila abruzzesi hanno rinunciato a fare sport, con ricadute negative sia sul benessere collettivo che sulla salute individuale. Lo stop reso necessario dal contenimento dei contagi ha ridotto la pratica sportiva durante la pandemia, specialmente tra i più giovani. Nello stesso periodo si è assistito alla scomparsa di numerose realtà territoriali. Per queste ragioni il piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) e il piano nazionale complementare (Pnc) prevedono investimenti in questo ambito, nelle grandi città come nei piccoli comuni. Si tratta di cifre consistenti che, come vedremo, non nascondono alcune criticità come la questione delle esclusioni di molti piccoli comuni dai fondi.

A livello nazionale, la metà dei 700 milioni per lo sport nel Pnrr riguarda la realizzazione di nuovi impianti. Altri 188 milioni di euro saranno impiegati per la rigenerazione di impianti già esistenti. Infine, 162 milioni sono stati destinati alle federazioni sportive nazionali per impianti di loro interesse.

"Lo scorso marzo, con l’ultimo avviso pubblicato, si è cercato di porre rimedio a questa criticità, considerando che risultavano ancora da assegnare circa 30 milioni di euro. Il governo ha quindi disposto il finanziamento di una nuova linea di intervento inizialmente non prevista: la cosiddetta "terza linea". L’avviso è finalizzato alla creazione di parchi e percorsi attrezzati (playground). In questo caso i potenziali beneficiari sono stati individuati in una platea di oltre 2mila comuni del mezzogiorno con popolazione non superiore ai 10mila abitanti. Anche molti piccoli comuni abruzzesi quindi sono riusciti ad avere accesso a queste risorse. Questi fondi sono di fatto distribuiti "a pioggia" sui comuni, con un obbligo di spesa per l'acquisto di determinate tipologie di attrezzature sportive. Per esempio, ai comuni con meno di mille abitanti spetta una somma di 21mila euro."

A livello regionale, in Abruzzo sono 18 milioni di euro i fondi Pnrr destinati agli impianti sportivi. Cifra che lo pone al 14esimo posto nel confronto con le altre regioni italiane. A queste risorse si deve aggiungere poi circa 1 milione e mezzo di fondi in co-finanziamento.

I comuni che ricevono più fondi a favore dello sport sono tre dei quattro capoluoghi: L’Aquila (14,2 milioni di euro), Teramo (circa 5) e Pescara (3,8). Tra i comuni non capoluogo, a ricevere più fondi è Montesilvano (2,5 milioni). Seguono Montorio al Vomano (2,3 milioni) e Popoli (1,86 milioni). A Pescara 3 milioni saranno destinati alla realizzazione di un impianto sportivo polivalente in via Di Girolamo. A Montesilvano invece i 2,5 milioni assegnati serviranno per la realizzazione di un centro polifunzionale per lo sport e l’aggregazione giovanile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Abruzzo 18 milioni di euro di fondi Pnrr per gli impianti sportivi: oltre 6 milioni fra Pescara e Montesilvano

IlPescara è in caricamento