menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abruzzo, crolla il credito alle imprese nel terzo trimestre 2015

Dati negativi e preoccupanti quelli snocciolati dalla Cna in merito al credito concesso alle imprese abruzzesi negli ultimi tre mesi del 2015. Calo sensibile di liquidità soprattutto nelle province di Pescara e Chieti

Crolla il credito concesso alle imprese in Abruzzo nell'ultimo trimestre 2015, con dati particolarmente preoccupanti per le province di Pescara e Chieti.

E' quanto emerge dall'ultimo studio pubblicato dalla Cna di Aldo Ronci. Nei primi sei mesi dell'anno i dati erano tornati positivi, ma l'ultima parte del 2015 ha fatto riemergere le preoccupazioni degli ultimi anni.

Nel Chietino (-54 milioni) e nel Pescarese (-44) sono state particolarmente pesanti. Determinante la riduzione del credito delle piccole banche locali, che fino ad ora invece erano state un punto di riferimento importante per le piccole e medie imprese sul territorio.

Crollano le liquidità per il settore delle costruzioni e il manifatturiero, ma anche il commercio segna un deciso calo. Cresce invece il credito per l'agricoltura ed il settore della gomma e della plastica.

Alti i tassi d'interesse, ben sopra la media nazionale con un tasso applicato medio pari all'8,43% a fronte del 5,78% nazionale. Crescono anche i crediti in sofferenza rispetto al trimestre precedente, con un aumento di 105 milioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento