menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In Abruzzo quasi 2000 contagi Covid sul posto di lavoro: tutti i dati dell'Inail

I dati dell'Inail sono stati analizzati dall'avvocato Pudda di Rödl & Partner. Maglia nera in Abruzzo alla provincia di Chieti, seguita da quella di Pescara

Crescono anche in Abruzzo i contagi sul lavoro per il Covid. È quanto emerge dai dati Inail analizzato dall'avvocato Pudda di Rödl & Partner che mostrano come in Italia e nella nostra regione ci sia un aumento in tutte le province. A livello nazionale hanno ormai superato quota 131 mila, mentre in Abruzzo si registrato 1980 casi, di questi il 67% per donne e 33% per uomini.

A Pescara e provincia si registrano 507 casi pari ad un’incidenza del 25,6% sul totale della Regione, in classifica subito dopo Chieti (28,1%). Di questi 325 sono donne mentre 182 sono uomini. Uno dei fattori critici, secondo l'avvocato, è il rapporto con le Ats da parte dei datori di lavoro che non sono autorizzati a comunicare ai colleghi il nominativo di un dipendente risultato positivo.

L’azienda è tenuta a fornire all’Ats le informazioni necessarie perché quest’ultima possa assolvere ai compiti previsti dalla normativa emergenziale e, contemporaneamente, ha facoltà di domandare ai possibili contatti stretti di lasciare cautelativamente i locali aziendali, ma è l’Ats che ha la il diritto e l'autorità di contattare i lavoratori per poi applicare le opportune misure di quarantena

Il rischio è che interi reparti o uffici a rischio diffusione possano essere lasciati operativi, creando focolai fra i familiari e conoscenti dei dipendenti:

La procedura è volta a tutelare la privacy del lavoratore risultato positivo al coronavirus. Certo, come è facile immaginare, procedere alla disinfezione della postazione di lavoro, delle attrezzature utilizzate e degli spazi comuni frequentati dal dipendente, domandare ai possibili contatti stretti di lasciare cautelativamente i locali aziendali, nonché isolare o chiudere gli uffici in cui il dipendente ha lavorato garantendone allo stesso tempo la totale riservatezza è di difficile applicazione

In Abruzzo il dato aggiornato mostra 556 denunce per contagi Covid all'Inail nel Chietino, 507 nel Pescarese, 464 nell'Aquilano e 453 nel Teramano.

tabella inail-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento