rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Cultura

Il Super Flaiano di Narrativa 2022 assegnato alla scrittrice francese Valérie Perrin

E' la più amata del momento, nel 2019 in pieno lockdown, ha conquistato il mondo con il romanzo "Cambiare l'acqua ai fiori" e oggi con "Tre" è di nuovo in vetta alle classifiche

Il Super Flaiano di Narrativa 2022 è stato assegnato a Valérie Perrin, scrittrice, fotografa di scena e sceneggiatrice dell'acqua. Lo rende noto la presidente del Premi internazionali Carla Tiboni. Perrin fu autrice di quello che divenne un vero e proprio caso editoriale nel 2019, “Cambiare l'acqua ai fiori” (edizioni E/O): oltre 2 milioni di copie vendute in 32 Paesi ed è stato anche il libro più venduto in Italia nel 2020. Oggi è di nuovo in vetta alle classifiche con “Tre”, il suo nuovo romanzo.

Nel primo romanzo citato si racconta la vita semplice di Violette Toussaint, custode di un cimitero in Borgogna, con cui l'autrice è riuscita a commuovere centinaia di migliaia di persone durante il lockdown. È un romanzo ben scritto, che alterna momenti di poesia e riflessione, ma anche divertimento e leggerezza. Un po’ dramma un po’ giallo, con qualche venatura rosa con temi che si rincorrono nella narrativa della scrittrice francese. Come l’indagine del lutto e della malattia, l’attenzione a chi sceglie una vita defilata, la preferenza per famiglie non tradizionali, il fascino delle lettere, i rintocchi della musica, la ricerca di identità sessuale, il dissidio interiore tra chi siamo e chi vogliamo essere. La Perrin ha la peculiarità di instaurare un rapporto di complicità con il lettore. Fotografa di scena, Valerie riesce attraverso l’occhio attento ed allenato della fotografa, a raccontare una storia con facilità, ma anche cercando e soffermandosi sui particolari. Così Cambiare l’acqua ai fiori ha imposto prepotentemente la sua autrice, Valerie Perrin per la sua fortunata “ricetta” narrativa. Pensiamo a “Quaderno dell’amore perduto “che ne ne ha anticipato la felicità e al successivo “Tre” che ne ha confermato l’originalità, il marchio di fabbrica.

Questo dice di lei il giornalista, critico letterario e saggista italiano Antonio D’Orrigo: “Valérie Perrin scrive romanzi come se fossero canzoni. Come se dovessero durare tre minuti e invece durano vite intere. Nello stesso tempo, scrive romanzi come se fossero cattedrali di arditissima architettura (e però leggere come se fossero costruite con i mattoncini Lego). I romanzi (tutti) sono castelli di carte, ma provate a soffiare su quelli della Perrin: non crollano mai”. Un successo editoriale che prosegue in tutto il mondo e che fa di Valérie Perrin la scrittrice più amata del momento. Valerie Perrin sarà presente a Pescara il 2 luglio presso il Teatro Monumento d’Annunzio, per ricevere il premio assegnatole dal Flaiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Super Flaiano di Narrativa 2022 assegnato alla scrittrice francese Valérie Perrin

IlPescara è in caricamento