rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Cultura Pianella

Da Pianella alla Procura di Philadelphia, la storia di Robert M. Sebastian

Il padre era nato a Pianella ma lui fu concepito in America, dove venne alla luce l’8 maggio 1908. Ricoprì altresì l'incarico di vice Presidente della “Arco Oil company”, per la quale lavorò anche in Brasile

Il padre, Antonio Sebastiani, era nato a Pianella e sbarcò a “Ellis Island” nel 1898 con una valigia piena di attrezzi da sarto. Aprì una bottega che andò bene, e così divenne qualcuno nella comunità italo-americana di Philadelphia, cambiando il suo nome in "Anthony Sebastian".

Anni dopo il figlio Robert M. Sebastian, nato l’8 maggio 1908, divenne procuratore di Philadelphia dopo essersi laureato in giurisprudenza nel 1932.

Proprio la storia di Robert viene raccontata da Geremia Mancini, presidente onorario degli “Ambasciatori della fame”:

"Chiunque lo conobbe - dice Mancini - non poté che mettere in risalto la sua cultura e il suo eloquio frutto anche dei suoi profondi studi classici. Per moltissimi anni Robert M. Sebastian fu membro, con posizioni di massimo rilievo, del “Philadelphia Board of  Education” (dal 1965 al 1979). Come avvocato fu consulente del prestigioso studio “Stassen, Kostos and Mason”. Collaborò, scrivendo articoli e recensioni, sull'importante rivista “The Shingle” edito dalla “Philadelphia Bar Association”. Fu assiduo frequentatore del famoso ristorante “Palumbo’s” e amico personale del proprietario. Sotto di lui si formò il giudice Nicholas Cipriani. Precedentemente era stato vice-presidente e direttore generale della compagnia petrolifera “Arco Oil company”. Per quest’ultima aveva lavorato anche in Brasile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Pianella alla Procura di Philadelphia, la storia di Robert M. Sebastian

IlPescara è in caricamento