rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Cultura

C'è il festival dell'Accoglienza: dagli studenti un messaggio concreto di pace ed inclusione

Dal 25 al 27 ottobre tante le iniziative del progetto nato nel Comprensivo 7 grazie al supporto di tante associazioni di volontariato, il vicesindaco Santilli: "Presto altri progetti pensati dalle scuole"

“Festival dell’Accoglienza-Siamo fatti di-versi perché siamo poesia”. Nel nome dell'evento tutto il suo significato. Saranno tre giorni all'insegna dell'inclusione sociale e dei diritti quelli organizzati dall'istituto comprensivo 7 di Pescara in collaborazione con le associazioni di volontariato e il patrocinio dell'assessorato comunale alla pubblica istruzione.

Dal 25 al 27 ottobre il festival sarà protagonista con un programma di manifestazioni incentrato in particolare su due incontri pubblici sui temi universali della cittadinanza globale, dei diritti umani e della solidarietà che in questo periodo particolare, contrassegnato dalla guerra e dall’aumento esponenziale della povertà, sono quanto mai attuali.

“Con questa iniziativa vogliamo coinvolgere i ragazzi sui temi dell’accoglienza, dei diritti umani e della cultura del 'dono per l’altro' – spiega Barbara Meccia, vicepreside del Comprensivo 7– La scuola diviene luogo di dialogo e di crescita per tutti i ragazzi che hanno quindi la possibilità di aprirsi pienamente alla società contemporanea e alle sue criticità”.

“Questi progetti sono importantissimi – aggiunge il vicesindaco Gianni Santilli che all'istruzione ha la delega – perché determinano una ricaduta fondamentale sulla crescita positiva dei ragazzi. L’amministrazione comunale accoglie con entusiasmo e sostiene questa iniziativa che, tra le altre cose, il giorno 26 (alle 19 all'Auditorium Flaiano)prevede il concerto di beneficienza aperto a tutti i cittadini sul tema della 'Cittadinanza globale' che è una grande sfida per il futuro dell’umanità. Io mi impegno affinché le scuole siano sempre coinvolte. Solo ieri abbiamo promosso la 'Passeggiata della legalità', avremo presto altri eventi ideati dalle altre scuole di Pescara”.

A presentare l'iniziativa anche le insegnanti della scuola media Antonelli Giovanni Gizzi, Lucia Salari Raffaella De Martinis che ha ideato la manifestazione. Con loro anche i rappresentanti di alcune delle associazioni che sostengono l'iniziativa e cioè Giancarlo Del Torto per Emercency, Daniela Salzano per Lo Sportello dei Sogni e Alessio Giansante per la Caritas. Con loro e le altre realtà di volontariato aderenti e cioè il Centro aiuto alla vita, la Comunità di Sant'Egidio, Libera e l'associazione Domenico Allegrino, annunciano, saranno organizzate nell'ambito del festival iniziative che spaziano dai laboratori didattici agli incontri con autori di libri sul tema dell'inclusione fino ad un concorso per la realizzazione di un simbolo per la pace.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C'è il festival dell'Accoglienza: dagli studenti un messaggio concreto di pace ed inclusione

IlPescara è in caricamento