Cultura

"Nettare di luce", la prima raccolta di poesie di Cesira Donatelli

Il libro, pubblicato da Masciulli Edizioni, è uscito da pochi giorni e si presenta al lettore diviso in tre sezioni

Cesira Donatelli

È uscita da pochi giorni la raccolta di poesie dell’autrice abruzzese Cesira Donatelli, pubblicata dalla Masciulli Edizioni. "Nettare di Luce", questo il titolo del libro, si presenta al lettore diviso in tre sezioni. In apertura dell’opera c'è 'Zoccoli innevati', un racconto di vita vera che la Donatelli dedica al padre, padre che per tutti era lo “Scheriffo”, un caratteristico personaggio, amante dei cavalli conosciuto e apprezzato da tutti i turisti che frequentano Roccaraso.

L’opera, si distingue per molte peculiarità. La copertina è una creatura dell’artista Annalisa Lucarini unitamente alla post fazione, due arti che si incontrano si amano e si fondono proprio come le loro firmatarie. Il quadro impiegato nella pubblicazione si intitola “Il sogno di Eva”, una donna che si libera dalle costrizioni del marmo mostrandosi in tutto il suo splendore. D'altronde, molte poesie di Cesira Donatelli invocano e decantano la libertà.

Il volume è intriso di versi che narrano di luoghi, di terre, di personaggi particolari e tanto cari all’autrice: si sottolinea sovente il forte legame con la propria terra, in cui la Donatelli nasce, cresce, vive e forgia i propri componimenti. Forte il legame con le proprie radici, le proprie tradizioni, la propria cultura. La prefazione intitolata “il cerchio indefettibile” che è la manifesta realtà di come una donna possa entrare nell’anima di un’altra donna e scovarne ogni granello, porta la firma della poetessa e artista Slobodanka Ciric.

Un valore aggiunto a quanto detto è il tappo corona 26 mm sul quale è raffigurata fedelmente la copertina dell’opera. Andrea Salvatore, amico della scrittrice, ha commissionato la stampa della copertina di 'Nettare di Luce' su tappi corona 26 mm che l’autrice darà in omaggio, durante le presentazioni, a quanti vorranno acquistare il libro. Un binomio sicuramente unico e metaforicamente accostabile: come la copertina di un libro racchiude, custodisce, conserva e protegge sensazioni, emozioni e pensieri della sua autrice, così un tappo racchiude, custodisce, conserva e protegge l’essenza di un vino spumante, di una birra, di una bibita.

Ed è così tanta l’affezione di Andrea Salvatore per questa raccolta di poesie da aver scritto anche una sua riflessione, che i lettori potranno trovare nell’opera letteraria. "Nettare di Luce" verrà presentato dalla casa editrice durante una delle tappe del “Primo Cammino Letterario”, che il 26 luglio partirà da Catignano, sede della Masciulli Edizioni, per giungere a Ostia il 31 luglio. Sarà un evento unico nel suo genere, intreccio di salotti letterari, sezioni dedicate all’arte pittorica, ai racconti, alle poesie, alla musica, e soprattutto sarà un elemento di congiunzione fra persone, luoghi, arti, e cultura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nettare di luce", la prima raccolta di poesie di Cesira Donatelli

IlPescara è in caricamento