rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cultura

MR Landart: I giardini rock di Marco Rateni anche a Pescara?

Il progetto del giovane architetto molisano, che unisce verde pubblico e cultura musicale, verrà sottoposto all'attenzione del Sindaco di Pescara con l'intento di riqualificare le aree più degradate della città

Prendere i colori e le forme delle copertine dei dischi e riproporli con materiali naturali, utilizzando prevalentemente piante, fiori e sassi. Questo, in sintesi, è il contenuto artistico del progetto "MR landart" che vuole ridisegnare gli spazi verdi della città attraverso la composizione di quadri vegetali rappresentanti le immagini più famose di album musicali.

L'idea di Marco Rateni, 28 anni di Campobasso, è già stata attuata con successo nella sua città natale con l'opera "Little girl's eyes", ispirata alla copertina Adrenalize dei Def Leppard, mentre a Cernobbio in occasione di Orticolario 2017 è stato realizzato "Dark Side Of The Moon", celebre album dei Pink Floyd. Tutto a base di ghiaia, granito, pacciame di corteccia, foglie secche e piante di varia natura. Il singolare abbinamento tra ambiente e cultura musicale ha come finalità la riqualificazione delle aree incolte e l'abbellimento di giardini pubblici e spazi verdi urbani.

Giardini Marco Rateni

E' stata anche creata una App Android con l'ausilio di due informatici, che permette di scansionare i code all'interno dell'area e ricollegare automaticamente sul proprio cellulare alla musica che ha ispirato l'ideazione di tale spazio. Ora questo giovane architetto, laureatosi a Pescara, vuole presentare il suo progetto al Sindaco Alessandrini e all'amministrazione comunale per applicarlo in quelle zone della città che andrebbero curate con maggiore attenzione. Tra i bozzetti che saranno oggetto di studio c'è anche la copertina del disco "Road to Knowledge" della band pescarese Zippo e quella dell'album "Terremoto" dei Litfiba. Tutte le info sul sito internet www.mrlandart.com

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MR Landart: I giardini rock di Marco Rateni anche a Pescara?

IlPescara è in caricamento